7 validi motivi per togliere le scarpe prima di entrare in casa

Togliere le scarpe prima di entrare a casa tiene fuori dall'ambiente domestico 400mila batteri

Oltre ad essere una convenzione legata alle abitudini di diverse popolazioni, la prassi di togliere le scarpe prima di entrare a casa è un rituale di igiene vantaggioso.

In alcune culture legate alla tradizione popolare come ad esempio in Turchia ed in Giappone è un rituale molto diffuso quello di togliersi le scarpe prima di entrare in casa e di indossare le pantofole, che si porgono anche agli ospiti.

Si tratta di una convenzione legata non solo a questioni igieniche ma anche di educazione, per il rispetto della casa.

In una società sempre più attenta alle questioni igieniche e dopo l’emergenza sanitaria del Covid-19 si è tornato a parlare di questo rituale. Anche perché togliere le scarpe si è suggerito tra le regole e consigli di igiene per contrastare il Coronavirus.

Dietro a questa semplice prassi si racchiudono diversi benefici e vantaggi che tutelano la salute di chi vive in casa.

togliere le scarpe prima di entrare in casa

I motivi per togliere le scarpe prima di entrare a casa

Seguendo l’esempio di alcuni popoli si può adottare questo rituale come segno di rispetto degli altri.

Una forma di educazione legata alla convivenza con altre persone, se si vive in un condominio. In particolare, per non disturbare gli altri con il rumore dei passi o dei tacchi è una forma di cortesia e di rispetto che spesso si trascura per noncuranza.

Per il proprio benessere è possibile abbracciare questa abitudine e così godersi un maggiore relax dando ai piedi la giusta comodità.

Infatti togliere le scarpe, una volta entrati in casa, dopo una lunga giornata passata a camminare, è un rituale rilassante. Questo semplice gesto scioglie le tensioni e lo stress. Così ci si può godere un meritato riposo domestico.

Oltre ad essere liberatorio per la mente il gesto di togliersi le scarpe in casa è anche una prassi che tutela la salute dei piedi.

Dopo una lunga giornata i piedi costretti a rimanere a contatto con le scarpe possono liberarsi da tensioni muscolari e prendere aria. Inoltre è terapeutico camminare a piedi nudi come sottolinea la digitopressione.

Si elenca tra i validi motivi per togliere le scarpe prima di entrare a casa quella di preservare i pavimenti ed i tappeti dal degrado.

Alcuni tipi di pavimenti possono risentire più di altri del processo di usura a causa dei tacchi. Quindi per non rovinare le superfici delicate è bene togliere le scarpe in casa.

Un’abitudine igienica che protegge la salute della famiglia

Per ragioni igieniche si consiglia di non entrare in casa con ai piedi le scarpe per non portare la sporcizia dentro casa. Nelle suole delle scarpe si accumulano tracce visibili ed invisibili di sporco che finiscono poi sul pavimento.

Lo stesso discorso vale per le sostanze tossiche che possono rimanere intrappolate tra le suole delle scarpe quando si cammina.

Tra le sostanze tossiche più pericolose con le quali più di frequente si può entrare in contatto ci sono gli erbicidi e le sostanze inquinanti.

Inoltre è importante evitare di utilizzare per le pulizie domestiche prodotti chimici che potrebbero nascondere sostanze tossiche, meglio scegliere dei metodi naturali per pulire e disinfettare casa.

Inoltre togliere le scarpe prima di entrare a casa tiene fuori dall’ambiente domestico 400mila batteri. A tale conclusione è giunto un team di ricerca americano.

Secondo le dichiarazioni di Jonathan Sexton, microbiologo ambientale dell’Università dell’Arizona, ogni scarpa ospita in media decine di migliaia di batteri per centimetro quadrato.

Quindi si arriva ad un totale di oltre 400mila batteri quali: Escherichia coli, Staphylococcus aureus, Clostridium difficile.

Questi patogeni sono i principali responsabili di casi di: polmonite, infezioni, meningite.

Back to top button