Il metodo infallibile per eliminare muffa, calcare e sapone dalle piastrelle del bagno

Mantenere pulite le piastrelle del bagno a lungo è difficile, ma con l'aiuto di alcuni metodi semplici e naturali si possono ottenere dei risultati soddisfacenti

Anche lavandole frequentemente è difficile mantenere pulite le piastrelle del bagno a lungo, ma con dei metodi semplici e naturali è possibile eseguire una pulizia facile e veloce che assicura un pulito splendente.

Tra le faccende domestiche, la pulizia del bagno richiede grande cura perché si tratta di un ambiente domestico critico.

Oltre ad igienizzare pavimento e sanitari è bene non trascurare lo sporco che tende ad accumularsi sulle piastrelle.

Un altro nemico giurato difficile da eliminare è il calcare. In alcuni casi poi può formarsi della muffa tra le fughe delle piastrelle nella zona della doccia. Questo perché si tratta di un ambiente molto umido che tende a sviluppare una simile problematica.

Come pulire le piastrelle del bagno

Per tutti questi motivi risulta alquanto impegnativo mantenere pulite le piastrelle del bagno.

Per eliminare l’accumulo di muffa, sapone e calcare si consigliano dei metodi efficaci per pulire le piastrelle del bagno.

Il metodo infallibile per pulire le piastrelle del bagno

Un modo semplice e dai risultati garantiti, che aiuta ad eliminare i residui di sapone e di calcare consiste nel preparare una soluzione casalinga.

  • Si devono mescolare insieme: 2 cucchiai di aceto di mele, 2 cucchiai di bicarbonato di sodio, 1 cucchiaio di sapone liquido per i piatti, 2 cucchiai di dentifricio, il succo di mezzo limone.

Ci si deve poi munire di una spugna e di un recipiente pulito. Dopo aver mescolato tutti gli ingredienti nel recipiente si deve utilizzare la spugna per passare la soluzione sulle piastrelle del bagno.

È bene strofinare con cura la soluzione sulle piastrelle e lasciar agire per almeno 10 minuti.

In seguito, si deve risciacquare con abbondante acqua, si consiglia di ripetere una seconda applicazione del prodotto.

Dopo aver ultimato il lavaggio si può passare un panno per asciugare bene le piastrelle del bagno. Inoltre si consiglia far circolare l’aria in bagno.

Rimedi naturali

Alcuni metodi semplici e utili

Un altro trucco per pulire le piastrelle del bagno in modo semplice, consiste nello sbiancare le fughe delle piastrelle usando un vecchio spazzolino da denti. Basta applicare sulle setole del bicarbonato e qualche goccia di acqua ossigenata.

Dopo aver strofinato bene si lascia agire per poi rimuovere il tutto con abbondante acqua.

Per combattere l’umidità, la prima cosa da fare sempre è quella di asciugare le piastrelle ed aprire la finestra del bagno.

Per eliminare il calcare dalle piastrelle del bagno è utile anche una soluzione a base di aceto ed acqua da miscelare insieme in uno spruzzatore. Si lascia agire per circa 30 minuti e poi si asciuga con panno morbido.

In caso di macchie resistenti si può usare l‘aceto puro senza diluirlo con il 70% di acqua.

Anche il succo di limone è un buon prodotto per la pulizia delle piastrelle del bagno.

Basta riempire una bottiglia spray con succo di limone ed acqua e poi spruzzarlo direttamente sulle piastrelle. Dopo aver lasciato agire si deve rimuovere con un panno umido.

Ma si può anche inumidire una spugna con il succo e poi passarla sulle piastrelle.

Si deve poi risciacquare con un panno bagnato con acqua tiepida ed infine passare un panno asciutto.

Potrebbe inoltre interessarvi leggere: 

Back to top button