Vedova rapinata al cimitero mentre visitava la tomba del marito

E' successo a Roma e i due banditi non sono stati ancora ritrovati

E’ successo di nuovo, ancora un caso di cronaca avvenuto al camposanto a Roma. Nella giornata del 13 febbraio, una vedova è stata rapinata al cimitero di Prima Porta, mentre visitava la tomba di suo marito.

La donna, una signora di circa 60 anni è stata, presumibilmente seguita da due banditi che hanno aspettato il momento in cui fosse sola per derubarla della borsetta.

Vedova rapinata al cimitero: non è la prima volta

Non è certamente la prima volta che a Roma si registrano casi di furti e rapine avvenuti nei cimiteri della città. Non solo scippi, ma anche furti di decorazioni, fiori e altro. Lo riporta il Corriere della Sera.

Nel pomeriggio di giovedì scorso, una sessantenne è stata scippata da due individui senza scrupoli, che non hanno avuto rispetto nemmeno del luogo in cui si trovavano.

La signora, non ha riportato gravi ferite, nonostante i banditi l’abbiano violentemente spinta contro un cancello. Nonostante si sia solamente spaventata, i medici hanno deciso di portarla in via preventiva in ospedale dove ha ricevuto le cure del caso.

Successivamente ha raccontato alle autorità di essere stata scippata da un uomo lungo il viale alberato del cimitero. Il delinquente, dopo aver afferrato la borsetta è fuggito a bordo di una macchina in cui un complice lo attendeva.

Purtroppo, nessun era presente al momento, quindi i due banditi sono ancora a piede libero. La polizia, che ancora non li ha identificati, spera di poterlo fare tramite le telecamere di sorveglianza situate nel cimitero.

Grazie alle immagini potrebbero risalire all’identità dei balordi tramite la targa dell’auto usata nella rapina.

vedova derubata

Un susseguirsi di furti

Secondo le autorità questo non è certamente il primo furto avvenuto fra le mura del cimitero. Nel corso degli anni sono state molte le denunce di rapine e furti effettuate ai carabinieri e polizia. I ladri non si fanno scrupoli a rubare nemmeno gli oggetti che si trovano sopra le tombe dei defunti.

Sempre nei giorni scorsi sul litorale sono stati perpetrati altri furti. Uno ai danni di un supermercato e l’altro in una farmacia all’Infernetto, fra viale di Castel Porziano e via Torcegno.

Secondo le forze dell’ordine i ladri sono sempre gli stessi: una coppia che ha agito a volto coperto e che poi è fuggita in moto con un migliaio di euro.

Leggi anche:

Back to top button