Turisti prendono a bastonate e sassate una foca in riva alla spiaggia per fare un selfie

Una simile violenza contro la foca mirava ad immobilizzarla per far fare dei selfie con i bambini

La curiosità di un animale indifeso e docile si è scontrata con la brutalità umana, come mostrano le immagini scioccanti di un video nel quale dei turisti prendono a bastonate e sassate una foca.

Un simile comportamento disumano trova un’altrettanta assurda giustificazione.

Infatti la violenza sull’animale era finalizzata ad immobilizzare la foca per far fare un selfie ai bambini.

Per questo assurdo motivo un dei turisti prendono a bastonate e sassate una foca avvicinatasi troppo in riva alla spiaggia.

Dopo ripetuti colpi il brutale assalto ha finito per paralizzare il povero animale che si è immortalato in delle foto ricordo dal retroscena poco civile.

prendono a bastonate e sassate una foca
@Roksana Panashchuk

Il commando di turisti è stato ripreso in diretta. In seguito il video dal contenuto cruento è stato diffuso dalla giornalista Roksana Panashchuk.

Nelle immagini si racchiude tutta la brutalità e mancanza di empatia di uomini che non provano alcun amore per gli essere viventi non umani.

Come si potrebbe spiegare una simile crudeltà nei confronti di una povera foca indifesa?

Turisti prendono a bastonate e sassate una foca

Il video girato nel villaggio di Kuryk, nella sponda orientale del Mar Caspio, segue un altro episodio di violenza umana contro il mondo animale.

In Kazakistan poco tempo prima si è registrata la morte di un cucciolo di foca.

Anche in questa circostanza lo stesso trattamento si è indirizzato ad un animale indifeso.

Turisti prendono a bastonate e sassate una foca
@Roksana Panashchuk

Dopo il gesto criminale, condannato dal Ministero dell’ecologia kazaka, si indaga per identificare i responsabili.

Il video immortala una scena raccapricciante di violenza indiscriminata. I turisti prendono a bastonate e sassate una foca che si era avvicinata alla riva inconsapevole del pericolo che di lì a poco avrebbe corso.

Infatti contro di lei si sono sferrati ripetuti colpi con bastoni e sassi. Mentre i turisti prendono a bastonate e sassate la foca, la folla formatasi ad osservare quella scena non fa nulla per fermare quella brutalità.

Anzi osserva con interesse non con ribrezzo. Al termine del pestaggio la foca si porta fuori dall’acqua per scattare i selfie.

Dopo la processione di scatti la foca si rigetta in mare. Non si sa se il povero animale è sopravvissuto.

Leggi anche:

Back to top button
Close
Close