Scontro infuocato tra Tommaso Zorzi e Platinette al Maurizio al Costanzo Show: dopo le frecciatine a distanza arriva la resa dei conti

Advertisement
Advertisement

Dentro la Casa del GF Vip, Tommaso Zorzi aveva menzionato il nome di Platinette polemizzando con la sua posizione divergente su alcuni temi LGBT.

Dopo il duro attacco nei suoi confronti da parte del vincitore del Grande Fratello Vip, Mauro Coruzzi ha deciso di replicare via social, ma a distanza di qualche mese.

Questo scambio di battute a distanza tra i due è stato il preludio per la lite andata in scena sul palco del Maurizio Costanzo Show.

Tommaso Zorzi e Platinette ospiti dello storico talk show di Maurizio Costanzo hanno dato vita ad uno scontro campale, tirando in ballo le loro passate dichiarazioni.

Advertisement

L’opinionista de L’Isola dei famosi ha aperto il fuoco, citando una vecchia intervista di Coruzzi e così ha affermato schiettamente:

“Parlavi degli omose**uali che si lamentano delle aggressioni omofobe e lo hai chiamato un vittimismo LGBT”.

Delle parole che hanno fatto emergere le loro divergenze di vedute su temi attinenti al mondo gay, su cui si sono punzecchiati nei mesi passati a distanza.

Advertisement

Lo scontro campale tra Tommaso Zorzi Platinette

Lo scontro campale tra Tommaso Zorzi e Platinette

Per tutta risposta Mauro Coruzzi, nel ruolo del suo alter ego Platinette, invece di difendersi ha deciso di attaccare sentenziando:

“Visto che mi hai promesso due sberle, nella Casa del Grande Fratello, volevo sapere se avevi ancora voglia di darmele”.

Advertisement

Non cadendo nella rete delle provocazioni, Tommaso Zorzi ha replicato:

“Il mio discorso era molto semplice: se tu mi esci con delle interviste sulla legge Zan, la legge per i diritti… Tu parlavi degli omose**uali che si lamentano delle aggressioni omofobe e lo hai chiamato un vittimismo LGBT”.

Sul palco del Maurizio Costanzo Show lo scontro tra i due è proseguito, con un fitto scambio di battute, e Platinette ha ribattuto:

“La mia intervista non era affatto così. Era sul fatto che detesto che le coppie gay di uomini affittino gli uteri per fare i figli a loro immagine e somiglianza…Poi è vero che gli omose**uali hanno un senso del vittimismo esagerato“.

Per sedare la diatriba è poi intervenuto Maurizio Costanzo che ha espresso la sua posizione sul tema, dichiarando con fermezza:

“Non si può accettare che due ragazzi che si danno un bacio vengano picchiati per strada”.

Condividi: