Omicidio Melania Rea: il marito Salvatore Parolisi gode di permessi speciali. La sua nuova vita in carcere indigna l’opinione pubblica

Da quanto riferito dal settimanale Giallo, Salvatore Parolisi condannato a 20 anni per l’omicidio Melania Rea si è rifatto una nuova vita dietro le sbarre, e grazie alla condotta in carcere oggi ha la possibilità di usufruire di permessi premio.

L’ex militare è stato accusato anni fa di essere l’omicida della moglie Melania Rea, brutalmente uccisa il 18 aprile 2011 dal marito Salvatore Parolisi con 35 coltellate.

L’ex caporalmaggiore di Frattamaggiore ha in modo efferato ucciso la moglie Melania Rea, che pur a conoscenza dei continui tradimenti del marito non aveva intenzione di separarsi dal marito.

Il giorno dell’omicidio Melania Rea, i due in compagnia della figlia Vittoria, di appena 18 mesi, stavano trascorrendo una vacanza in provincia di Teramo.

Dopo la terribile scoperta del cadavere della donna nel bosco delle Casermette di Ripe di Civitella del Tronto, le indagini si sono asserragliate attorno all’ex militare. Così è emersa la relazione clandestina tra Parolisi ed una allieva 25enne della caserma.

Dopo l’arresto per l’omicidio Melania Rea, l’uomo ha proclamato inizialmente la sua innocenza ma poi è stato condannato in primo grado all’ergastolo.

Invece in secondo grado la pena per l’ex militare si è fatta più leggera con la condanna a 30 anni, confermata dalla Cassazione nel febbraio 2015.

La condanna definitiva di Salvatore Parolisi si è in seguito ridotta a 20 anni nel maggio 2015 con sentenza da parte dei giudici d’appello di Perugia, in quanto si è esclusa come accusa l’aggravante della crudeltà.

L’incarcerazione e poi la condanna per l’omicidio della moglie hanno inoltre portato l’esercito ad espellere Parolisi che fu degradato.

Inoltre all’uomo fu tolta anche la potestà genitoriale della figlia che è stata affidata ai nonni materni.

Omicidio Melania Rea- il marito Salvatore Parolisi la nuova vita

La nuova vita di Salvatore Parolisi dopo la condanna per l’omicidio Melania Rea

Dopo la condanna definitiva a 20 anni per l’omicidio Melania Rea, Salvatore Parolisi ha oggi scontato metà della sua pena.

In questi anni di carcere Salvatore Parolisi ha avuto modo di iscriversi all’università presso il corso di laurea in giurisprudenza, ma ha potuto trovare un lavoro nel penitenziario di Bollate.

Da detenuto modello ha potuto quindi beneficiare di un trattamento speciale rispetto agli altri detenuti, per questo motivo ha potuto ottenere un lavoro da centralinista nel penitenziario di Bollate.

Inoltre Salvatore Parolisi gode di permessi premio, grazie ai quali gli è concesso di lasciare il carcere per breve periodi: da un’ora a 15 giorni, per un massimo di 45 giorni durante l’anno, proprio per ragioni di studio e di lavoro.

Secondo poi il settimanale Giallo, l’ex militare avrebbe anche una nuova compagna.

Anche la vita sentimentale di Parolisi prevede oggi delle novità, da 3 anni avrebbe una relazione con una donna che lo visita in carcere regolarmente presso il carcere di Bollate, dove è stato trasferito nel 2016.

Condividi: