Bullizza la compagna di classe per come si veste, la madre la obbliga ad andare a scuola con abiti usati

Il mestiere da genitore è il più duro al mondo oggi: lo sa bene la mamma che obbliga la figlia ad andare a scuola con abiti usati dopo aver scoperto che la ragazzina si è comportata da influencer un po’ troppo bulla con una sua compagna.

Per correggere il comportamento spocchioso della figlia questa madre ha deciso di colpire con una punizione educativa con la speranza di correggere il suo modo di fare.

Dal momento che la ragazzina ha una passione per l’abbigliamento ha deciso di applicare su di lei una punizione mirata.

Questa madre dopo aver scoperto che sua figlia di 9 anni prendeva in giro una compagna di classe per come si vestiva, l’ha punita colpendola nel suo punto debole.

La storia raccontata da ABC News ha per protagoniste Kaylee Lyndstrom, 9 anni, e sua madre, Ally.

Dopo aver scoperto quello che ha fatto la figlia, la donna ha deciso di agire così obbliga la figlia ad andare a scuola con abiti usati.

Un provvedimento educativo per evitare che Kaylee continuasse a trattare male la sua compagna di classe, prendendola in giro per il suo modo di vestire non alla moda come lei.

La sua compagna di classe presa di continuo di mira da Kaylee ha raccontato tutto all’insegnante, sfogandosi con lei ammettendo che non “voleva più andare a scuola”.

Una notizia giunta alle orecchie di Ally che ha deciso di adottare con sua figlia un metodo punitivo non severo ma esemplare: ha deciso infatti di portare sua figlia in un negozio dell’usato della sua città.

Bullizza la compagna di classe

Il castigo della madre che obbliga la figlia ad andare a scuola con abiti usati

La signora Ally ha chiesto alla ragazzina di sceglierei i due vestiti che lei riteneva i più brutti di tutti nel negozio.

Così li ha comprati per punire Kaylee che si è ritrovata a fare i conti con la vendetta della madre che obbliga la figlia ad andare a scuola con abiti usati.

Come punizione infatti la ragazzina è stata costretta per due giorni ad andare a scuola indossando quegli abiti comprati nel negozio dell’usato.

Kaylee si è presentata a scuola con un vecchio vestito non di certo trendy, che lei stessa aveva etichettato come “orribile”.

Il suo look fuori moda ha provocato le prese in giro di diversi alunni della sua scuola elementare.

In questo modo la ragazzina ha ricevuto indietro la cattiveria che aveva in precedenza rivolto alla sua compagna di classe comportandosi da bulla.

Solo dopo aver vestito letteralmente i panni della vittima, la ragazzina ha compreso il suo comportamento sbagliato ed offensivo.

Dopo che la madre obbliga la figlia ad andare a scuola con abiti usati, Kaylee si è scusata con la sua compagna iniziando ad instaurare con lei un inaspettato rapporto di amicizia.

Condividi: