Milioni di animali si abbattono con metodi disumani negli USA dopo la chiusura dei mattatoi

Si utilizzano metodi che le associazioni per il benessere degli animali hanno definito "disumani"

Milioni di animali da allevamento si abbattono con metodi disumani negli USA, dopo la chiusura dei mattatoi per la pandemia da Coronavirus.

Malgrado una crescita della domanda di carne registrata dalla banca alimentare statunitense durante il lockdown, un gran numero di animali da allevamento non si riesce a macellare negli impianti. Così vengono “spopolati” in casa.

Come conseguenza si usano dei metodi che le associazioni per il benessere degli animali hanno definito disumani. Tra questi ci sono delle tecniche orrende come lo schiacciamento dei maialini a testa in giù nel terreno. Mentre i polli si coprono con schiuma a base d’acqua per farli soffocare.

Il National Pork Producers Council (NPPC) annuncia che circa 10.069.000 maiali di mercato dovranno essere sottoposti ad eutanasia tra il 25 aprile ed il 19 settembre 2020.

Secondo quanto riportato da The Guardian, più di 10 milioni di galline sono state abbattute per sovraffollamento, dopo la chiusura dei macelli. Una misura presa per evitare i contagi da Covid-19 tra i lavoratori.

Un altro dato che segnala che milioni di animali si abbattono con metodi disumani negli USA riguarda il massacro dei suini. Entro settembre, più 10 milioni di suini si dovranno abbattere con: il gas, la tecnica del trauma da forza contundente, con pistola, con anestetici.
Si tratta di tecniche autorizzate dall’American Veterinary Medical Association. Ma solo in circostanze limitate.

Un’altra tecnica disumana è quella usata dalla compagnia Daybreak Foods Inc. Che è ricorsa alla saturazione di anidride carbonica per eutanizzare 61.000 galline ovaiole nel Minnesota.

Milioni di animali si abbattono con metodi disumani negli USA

Come giustificazione i produttori ribadiscono che si tratta di misure necessarie per la sicurezza delle galline e della gente. Ad oggi milioni di animali si abbattono con metodi disumani per il sovraffollamento. Gli allevatori devono limitare la crescita delle loro popolazioni animali. Oppure usare i metodi di spopolamento.

Ma sorge anche un altro problema: lo smaltimento delle carcasse. Infatti gli impianti che trasformano la biomassa animale sono chiusi o hanno la produzione ridotta. I produttori continuano a lanciare appelli al governo. Chiedono un miliardo di dollari di aiuti.

La loro disperazione li ha spinti a minacciare di uccidere migliaia di maialini. Così la pandemia ha fatto scoprire le drammaticità dell’industria intensiva della carne americana.

Mercy for animals per chiedere lo stop alle pratiche con cui milioni di animali si abbattono con metodi disumani negli USA ha lanciato una petizione.

Leggi anche:

Back to top button
Close
Close