La ricetta per preparare il lievito fatto in casa in 4 modi diversi

Il pane caldo e appena sfornato non mancherà più dalle vostre case

La rapida e spaventosa diffusione del Coronavirus ha portato molte persone in tutto il mondo a correre nei supermercati e, sfortunatamente, ad accumulare vari prodotti. Oltre alla farina e al disinfettante, è diventato molto difficile trovare anche il lievito. Abbiamo quindi deciso di spiegarvi come preparare il lievito fatto in casa.

Esistono diversi tipi di lievito e si dividono fra preparazioni chimiche e biologiche. Il lievito chimico al esempio, si ottiene dalla decomposizione del bicarbonato di sodio, che produce anidride carbonica, causando l’espansione della pasta.

Ricette di lievito fatte in casa

Ricette di lievito fatte in casa

Il lievito è composto dalla fermentazione di microrganismi viventi che si riproducono, causando la crescita dell’impasto. Da questo principio è possibile utilizzare altri ingredienti per preparare lieviti fatti in casa.

NATURALE

Questo lievito è ideale per pane e torte. È un tipo di lievito biologico da coltivare in casa. È ideale per coloro che cucinano molto, poiché devono continuare ad alimentarlo quotidianamente, anche senza usarlo.

Ingredienti

  • Farina di grano: 680 grammi;
  • Integrale: 450 grammi;
  • Di segale: 225 grammi;
  • Acqua: 1 ½ tazza per iniziare;
  • Vaso di vetro: 2 unità, una media e una piccola.

ciotola con un coperchio

Metodo di preparazione

  1. In una ciotola con un coperchio, mescolare tutte le farine;
  2. Prendere una tazza di questa miscela e metterla in un barattolo di vetro sterilizzato. Aggiungere l’acqua a temperatura ambiente e coprire senza mescolare;
  3. Lascia riposare la miscela di farina e acqua per tre giorni in un armadio da cucina asciutto e buio. Una volta al giorno, agitare delicatamente il bicchiere;
  4. Il quarto giorno, aggiungere mezza tazza della miscela di farina e mezza tazza d’acqua al barattolo di vetro. Coprire e lasciare riposare per altri tre giorni, mescolando una volta al giorno, molto leggermente, senza mescolare tutto;
  5. L’ottavo giorno, aprire il barattolo, togliere una tazza di lievito e trasferirlo in un altro barattolo di vetro sterilizzato più piccolo. Coprire per altri 6 giorni. Due volte al giorno devi aprire il barattolo e “nutrire” i microrganismi con ¼ tazza di miscela di farina e ¼ tazza di acqua. Metti la farina nel barattolo, senza mescolare;
  6. Dopo sei giorni, apri il barattolo, separa una tazza del composto e getta via il resto. Lasciare questa quantità di tazza nella pentola e continuare a nutrire a poco a poco. Ora puoi usare il lievito.
RAFFINATO

Questo lievito è fatto con ingredienti raffinati, che sono ancora più zuccherini e adatti a nutrire i microrganismi rendendo possibile la fermentazione.

Ingredienti

  • Zucchero raffinato: 4 cucchiai;
  • Farina di grano bianco: 4 cucchiai;
  • Acqua: 3 tazze (tè);
  • Sale: 1 cucchiaino.

Metodo di preparazione

  1. In una ciotola, mescola la farina, il sale e lo zucchero. Aggiungi acqua e lascia riposare il composto per due giorni, coperto solo da un panno pulito per respirare;
  2. Ogni 5 ore durante i due giorni di fermentazione, mescolare leggermente il composto con un cucchiaio di legno. Dopo i due giorni, puoi usare il lievito.

LIEVITO CHIMICO

Poiché il principio attivo del lievito chimico è il bicarbonato di sodio, questo ingrediente fa parte di questa ricetta, insieme a un altro che trovi facilmente al supermercato.

Ingredienti

  • Bicarbonato di sodio: ¼ tazza (tè);
  • Crema di tartaro (sottoprodotto della produzione vinicola): ½ cucchiaino.

Metodo di preparazione

  1. Hai solo bisogno di mescolare i due ingredienti in un contenitore di vetro pulito e coperto e conservare in un armadio chiuso
PATATE

Questo lievito fatto in casa è composto da patate, non solo un carboidrato semplice ma anche un’ottima alternativa per la fermentazione.

Ingredienti

  • Patate: 2 unità medie;
  • Acqua calda: 1 tazza (tè);
  • Sale: 1 cucchiaio;
  • Zucchero: 2 cucchiai.

Metodo di preparazione

  1. Grattugiare le due patate e metterle in un barattolo di vetro da 500 ml. Aggiungere sale, zucchero e tazza di acqua calda;
  2. Guardare il processo chimico di fermentazione, che è la formazione di bolle. Maggiore è la temperatura dell’ambiente, più veloce sarà questo processo. Tuttavia, non deve essere troppo caldo;
  3. Il lievito sarà pronto in due giorni. In luoghi freddi il processo può richiedere fino a cinque giorni;
  4. Dopo la fermentazione, conservare il barattolo senza coperchio, solo con un panno pulito sopra, nel frigorifero.

Leggi anche:

Back to top button
Close
Close