Giuseppe Conte contro la Lega sul coprifuoco alle 22: “Fingono per cavalcare il malcontento dei cittadini”

Advertisement
Advertisement

Non fa nessun nome Giuseppe Conte, ma il destinatario del suo durissimo intervento è più che mai chiaro.

L’ex premier, oggi di fatto candidato in pectore a guidare i 5 Stelle, fa sentire la sua voce riguardo il delicato tema del coprifuoco. Giuseppe Conte dice: “Governare in tempi di pandemia è una responsabilità dura, durissima. Si è costretti a intervenire con misure limitative di alcune pur fondamentali libertà costituzionali, a chiedere grandi sacrifici ai propri connazionali“, afferma Conte. Evidente l’attacco proprio a quel Matteo Salvini con il quale i rapporti sono oramai logorati da tempo.

Leggi anche: Laura Boldrini parla del suo tumore raro: “ Mi hanno tagliato 25 centimetri di femore”, racconta la deputata del PD

Giuseppe Conte

Advertisement

Giuseppe Conte dice la sua riguardo la proposta della Lega di raccogliere le firme per modificare il coprifuoco varato dal Governo sino a fine luglio

Una misura molto impopolare, soprattutto per l’imminente stagione estiva alle porte. Conte ribadisce così che la priorità del Governo è quella di tutelare la salute pubblica, e non risparmia bordate all’indirizzo di Matteo Salvini. Il quale, secondo l’ex Primo Ministro ma non solo, sta tentando di farsi paladino di un sentimento dell’opinione pubblica pur essendo membro del Governo.

“È intollerabile in piena pandemia fingere di essere all’opposizione per cavalcare il malcontento dei cittadini e al tempo stesso assestarsi comodamente al vertice di ministeri importanti e sedersi tra i banchi della maggioranza per lucrare vantaggi, per appuntarsi medaglie e piantare bandierine“ dice Giuseppe Conte in maniera molto decisa.

Sono molti, anche tra i giornalisti, coloro che hanno notato questo atteggiamento contradditorio da parte del partito guidato da Salvini. Che, giova ricordarlo, ha ministeri importanti come quello dell’economia e delle finanze. Ecco quindi che Conte, da poco nominato alla leadership del Movimento 5 Stelle, non risparmia chi, secondo lui, sta facendo una sorta di doppio gioco.

Advertisement

Leggi ancheBeppe Grillo furioso nel video che difende il figlio Ciro dalle accuse: “Arrestate anche me”, tuona fuori di sé

Scegliere “la via più comoda dell’opposizione, sperando di riuscire a intercettare il diffuso malcontento“, dice Giuseppe Conte, pur rimanendo al governo, è qualcosa che va denunciato.

Condividi: