La donna con le unghie più lunghe al mondo, che non taglia da 28 anni, vuole venderle per 47,000 dollari

Ayanna Williams, di Houston, USA, è la detentrice di un Guinness World Records nel 2017: è la donna con le unghie più lunghe al mondo, le ha fatte crescere per ben 28 anni.

Ma dopo aver raggiunto la lunghezza di 95,5 centimetri, questa donna di 54 anni si è detta stanca dei suoi lunghi artigli, che le impediscono di condurre una vita normale.

Oltre a questa motivazione è intenzionata a tagliarle anche perché vuole trarne profitto.

Come ha rivelato Ayanna Williams, la donna con le unghie più lunghe al mondo:

“Ho deciso di venderle quando mi sono separata da mio marito sei anni fa ed è difficile non avere nessun in giro per aiutarmi”.

In particolare la donna, che soffre di diabete, ha bisogno di farsi iniezioni regolarmente, quindi le sue lunghe unghie le sono di intralcio.

Anche se ha deciso di rinunciare alle sue unghie da primato, per poter svolgere i compiti di natura pratica più facilmente, non vuole separarsene senza ricavarne un buon profitto, che si aggirerebbe attorno ai $ 47,000.

Una cifra esorbitante, che al momento nessuno ha rilanciato sul Marketplace di Facebook, dove la migliore offerta per Ayanna è di £ 75 per unghia.

La donna con le unghie

La decisione della detentrice del Guinness World Records nel 2017 per le unghie più lunghe al mondo

Precisando la decisione di volersi separare dai suoi artigli dopo 28 anni, la donna con le unghie più lunghe al mondo ha affermato:

“Ho preso la decisione circa un anno fa, ma le venderò solo per il prezzo che considero equo.

Non le taglierò finché non avrò un venditore. Continueranno a crescere fino ad allora e l’acquirente può metterle come unghie finte se vuole”.

Ayanna ha sottolineato che si aspetta che l’acquirente le lasci mantenere 20 centimetri di lunghezza, perché sia lei che la sua famiglia le adorano.

Raccontando della sua vita con le sue compagne inseparabili, che ha iniziato a far crescere nel 1992, la donna dalle unghie più lunghe al mondo ha confidato:

“La prima cosa che ho capito quando hanno iniziato ad allungarsi è che non potevo più lavare i piatti e avevo bisogno di mio marito per aiutarmi a casa, ma sembrava un piccolo prezzo da pagare.

Uso una matita o le nocche delle dita per scrivere sul telefono ed uso le pinze per tirare i pantaloni e chiudere la cerniera. Ricevo tanto aiuto dai miei figli e nipoti.

I miei nipoti più piccoli sono ossessionati dalle mie unghie, faccio dei rumori e quasi restano ipnotizzati, ma il divertimento finisce quando le tirano, perché fanno male”.

Nonostante la passione per le sue lunghe unghie, Ayanna vuole recuperare la normalità, liberandosi dalle preoccupazioni legate alla loro rottura, desiderosa soprattutto di poter giocare con i suoi nipoti senza ansie e preoccupazioni.

Condividi: