Danno fuoco ad uno sciame di api a Pavia

Contro la sciamatura delle api interviene la mano umana con un gesto spregievole

Il caldo riporta gli sciami di api in città che danno vita alla sciamatura, contro questo fenomeno naturale è intervenuta la mano umana, come è avvenuto a Pavia dove danno fuoco ad uno sciame di api.

Questo gesto a discapito delle api è avvenuto qualche giorno fa in via Riviera a Pavia. Qui gli insetti stavano eseguendo la sciamatura, che avviene quando arriva il momento di formare nuove colonie. Infatti dopo la nascita di una nuova ape regina, quella vecchia si trasferisce in un altro posto seguita da una parte delle api operaie.

Così temporaneamente, i nuovi sciami possono stanziare su: muri, ringhiere, macchine. Il luogo prescelto dalle api non deve essere importunato, come hanno fatto a Pavia dando fuoco ad uno sciame di api.

Si tratta di un momento delicato del loro ciclo di vita e poi hanno la sacca mellifera piena quindi sono pacifiche. La loro presenza nei posti di transizione dura solo 24 ore. In seguito trovano un posto più sicuro dove stabilirsi.

La Lav Oltrepo’ Pavese ha denunciato il gesto di coloro che danno fuoco ad uno sciame di api a Paviache. Lo ha definito “un atto vile e criminale contro insetti essenziali per la stessa vita umana”.

A segnalare l’episodio di Pavia è stata la L.I.V, Lega Internazionale Vigilanza Tutela Animali e Ambiente, sul suo profilo Facebook. Ma già prima si era adoperata a denunciare lo sciame bruciato una pagina dedicata agli animali: Mici Oltrepò.

https://www.facebook.com/TutelaAnimaliAmbiente/posts/2962460317164184

Il gesto spregevole di coloro che danno fuoco ad uno sciame di api

Per mettere in salvo gli insetti si è chiamato un apicoltore ma la regina era già morta e lo sciame si era disperso in volo. Dopo le api hanno fatto ritorno sul muro e l’apicoltore è riuscito a salvarle.

Invece di comportarsi in modo sconsiderato come coloro che danno fuoco ad uno sciame di api sarebbe più opportuno sapere cosa fare. È bene seguire i consigli della L.I.V.

Nel caso di sciami in viaggio, si è al cospetto di api calme, piene di miele nelle sacche, in attesa del passaggio ad un nuovo nido. Dunque è difficile che pungano, ma è meglio non disturbarle. Anche perché nel giro di 24 ore si spostano. Si può chiamare un apicoltore oppure il 115 per prendere le dovute misure nei confronti dello sciame di api.

https://www.facebook.com/MiciOltrepo/posts/2989905767718883

In presenza di nidi, le api sono diventate stanziali, questo è più pericoloso. Si possono temere le aggressioni delle api guardiane che tutelano la famiglia. Bisogna essere più cauti mantenendo le distanze. Si può contattare: un apicoltore, un’associazione apistica, i vigili del fuoco.

Non si devono molestare questi insetti utili per la biodiversità vegetale. Visto il loro prezioso ruolo in natura di insetti impollinatori, il gesto di coloro che danno fuoco ad uno sciame di api si dimostra scellerato.

Leggi anche:

Back to top button
Close
Close