Al Bano boccia senza pietà il Festival di Sanremo 2021: “Doveva essere rimandato per questi motivi”

Al Bano torna in studio a Domenica In per ripercorre con Mara Venier pezzi importanti della sua vita e della sua carriera. E non solo. 

Il vecchio e mai domo leone di Cellino San Marco, punzecchiato da una zia Mara che gli ricorda subito la parmigiana di melanzane che faceva la mamma, tocca argomenti seri e di attualità. Alla vigilia della 71esima edizione  del Festival di Sanremo, con il collegamento in diretta dell’Ariston, Al Bano dice la sua anche su questo evento. Che non solo l’ha visto protagonista in qualità di concorrente ma anche come ospite.

Il pubblico certo ricorderà proprio l’edizione passata, quando la coppia Al Bano e Romina incanto’ il pubblico e fece sognare i fans di tutta Italia. Come nel suo stile Al Bano non ci gira troppo intorno e dice senza peli sulla lingua.

Al Bano dice la sua su Sanremo 2021

Al Bano boccia Sanremo 2021

“La mia su Sanremo l’ho già detta: in onore del Festival e per ciò che ha rappresentato nel mondo e per gli italiani è meglio rimandarlo.” L’artista ricorda come nel mondo altre importantissime manifestazioni sono state sospese in questa epoca funestata dal Covid. “Hanno cancellato il Carnevale di Rio de Janeiro e il festival de Viña del Mar in sud America. Il Covid morirà, Sanremo deve essere onorato per quello che è e farlo in piena pandemia è un errore” dice in maniera convinta Al Bano. Il suo non è un messaggio negativo o, tanto meno, una resa, ma al contrario il riconoscimento dell’importanza della musica e dell’arte in generale.

“Rispettiamo Sanremo e rimandiamolo”, è l’appello che lancia Al Bano proprio ai nastri di partenza della edizione 2021.
Sempre nell’intervista a Domenica In il cantante ha lanciato anche l’invito alle sue donne di fare la pace. “Ognuno ha un suo sogno – dice Al Bano – e il mio è che Romina e Loredana si sedessero insieme a tavola e mangiassero insieme senza recriminazioni”.

Potrebbe inoltre interessarvi leggere: 

Condividi: