Una bimba viene emarginata per il suo aspetto fisico: “Non è abbastanza magra e carina” e a soli 9 anni il suo cuore è già spezzato dalla cattiveria

In un lungo sfogo la mamma di una bimba di soli 9 anni emarginata per il suo aspetto fisico invita gli adulti ad eliminare ogni forma di discriminazione e di bullismo

Il bullismo prende forma in modi differenti interessando anche una fascia di età molto giovane, come testimonia la storia di una bimba di soli 9 anni emarginata per il suo aspetto fisico.

Nicole O’Shea è una madre che ha scritto un messaggio sul blog Love What Matters per condividere come sua figlia di soli 9 anni sia diventata una vittima di bullismo tra coetanei.

Nel suo messaggio si legge:

“Ha 9 anni e già ha imparato come ci si sente ad avere il suo cuore spezzato dalla cattiveria del mondo.

Sa già come ci si sente ad avere i suoi coetanei fare commenti sul suo corpo, il suo viso, i suoi vestiti, la sua famiglia”.

La piccola di continuo riceve degli appellativi sgradevoli dai suoi compagni che la definiscono “troppo stupida”, “troppo grassa”, “troppo brutta”, “troppo povera”, “troppo disordinata”.

La madre della bimba emarginata ha ribadito che queste parole a lei non fanno male, perché non sono vere. Ma le causa invece dolore l’effetto che hanno su sua figlia.

Nicole O'Shea
Nicole O’Shea

Nicole O’Shea nel suo messaggio, sposta poi la riflessione sul ruolo degli adulti.

Infatti invita i genitori ad imparare ad amare di più se stessi. Perché i figli sono degli attenti osservatori che guardano come i grandi si comportano ed amano.

Inoltre nel suo messaggio fa una sorta di promessa a se stessa per sua figlia:

“Giuro di cancellare l’odio per me stessa dalla mia vita. Prometto di imparare ad apprezzare chi e cosa sono senza eccezione.

Mi amerò. Perché amarmi è l’unico modo in cui posso insegnarle ad amarla”.

Nicole O'Shea e sua mamma

Il toccante messaggio della mamma della bimba emarginata per il suo aspetto fisico

Lo sfogo di Nicole O’Shea nasce dopo che sua figlia non ha ricevuto un invito perché non è “abbastanza magra”. Il cuore della piccola così è stato spezzato dalla cattiveria dei suoi coetanei.

Nicole ha anche chiesto di immaginare i propri figli nella stessa situazione, ed il dolore ed il tormento che proverebbero.

Nel suo messaggio invita ad essere un sostegno ed un esempio per i giovani:

“[…] Sono una mamma di una figlia e la nostra storia non è unica. È la storia di ogni madre e delle figlie che stanno crescendo.

Ma non siamo qui per soffermarci sul dolore. Siamo qui per generare fiducia e resilienza nel cuore dei nostri bambini.

La bimba viene emarginata per il suo aspetto fisico

Con questo in mente, voglio sentire dalle mamme e dalle zie e dalle nonne e dalle insegnanti, e da tutte le donne che hanno bambine che guardano verso di loro”.

Con il suo toccante sfogo la mamma della bimba di soli 9 anni emarginata, sollecita gli adulti a plasmare i bambini.

Infine la donna si dice stanca dei bulli e dei loro modi inermi e codardi. E conclude che il mondo sarebbe un posto più bello in cui vivere se si riuscisse a sradicare il bullismo per sempre.

Il suo appello quindi è quello di lottare per eliminare ogni forma di discriminazione e di bullismo.

Back to top button