Finalmente arriva la vera musica a Sanremo 2021: l’esibizione di Damiano dei Maneskin e Manuel Agnelli convince e conquista

Advertisement
Advertisement

Una serata di gloria e di apprezzamento sui social quella che ha visto Damiano dei Maneskin duettare sul palco dell’Ariston con Manuel Agnelli sulle note di “Amandoti”.

Il brano dei Cccp ha riscosso l’entusiasmo dei fans che sui social si sono scatenati per la performance di Maneskin e Manuel Agnelli. Nella serata dei duetti l’esibizione è di quelle che hanno lasciato il segno. Si legge a proposito : “Maneskin e Manuel Agnelli performance pazzesca.

Questo è stare sul palco, spendersi e fare arte. Tra l’altro davanti una platea vuota, immaginandosela piena. Bravi.”#Sanremo2021. E un altro fan scrive : “Maneskin e Manuel Agnelli di una potenza assurda assieme”, “Hanno asfaltato tutti”.

Maneskin e Manuel Agnelli Sanremo 2021

Advertisement

Il trionfo “annunciato” di Maneskin e Manuel Agnelli

Leggi anche: Giovanna Civitillo insultata a Sanremo 2021. La moglie di Amadeus finisce sotto una pioggia di critiche

Il brano eseguito, “Amandoti”, è stato scritto dal cantante e paroliere Giovanni Lindo Ferretti, componente della storica band C.C.C.P. negli anni Ottanta. Non è la prima volta che  Manuel Agnelli e la band di Maneskin si esibiscono insieme stupendo il pubblico. Già nel 2017, a X Factor, diedero vita a momenti di grande musica.

Riproposta nella serata che Sanremo ha voluto dedicare ai brani del passato. Una performance che dà entusiasmo ai Maneskin dopo le polemiche che sono seguite al brano che portano in gara all’Ariston.

Advertisement

Leggi anche: Sanremo 2021. Amadeus e Achille Lauro nell’occhio del ciclone: le polemiche sul conduttore e l’artista diventano infuocate

Plagio e polemiche

“Zitti e buoni”, era stato additato in un primo momento come plagio, suscitando le osservazioni della stessa band. “Senza entrare nei tecnicismi musicali, non ci sarebbe alcun plagio.

Nonostante alcune analogie nel ritornello, i consulenti hanno stabilito che non c’è plagio armonico, melodico e strutturale: “La questione è archiviata”, ha dichiarato Claudio Fasulo, vicedirettore di Rai 1. Erano state alcune segnalazioni a far nascere il sospetto che “Zitti e buoni”, nelle battute di ritornello iniziale assomigliasse al brano degli Anthony Laszlo “F.D.T”, portato a Sanremo nel 2015.

Advertisement

Archiviata la questione la band di Maneskin prosegue quindi la sua avventura.

 

Condividi: