Ristorante composto da ex senzatetto: un’occasione per rifarsi una vita

In Portogallo esiste un ristorante speciale, composto da personale ex senzatetto. Si tratta di un'occasione unica per queste persone

In Portogallo, più precisamente a Rua São José 54, a Lisbona, troviamo un ristorante con il nome “It’s a Restaurant”, il primo a livello nazionale composto interamente da ex senzatetto.

Un ristorante unico nel suo genere e speciale, perché regala a certe persone in difficoltà la possibilità di rifarsi una vita, dopo anni di sofferenze.

“It’s a Restaurant”, il ristorante composto da ex senzatetto

Un locale alternativo, unico in tutto il territorio portoghese, frutto di un’interessante iniziativa, che ha lo scopo di aiutare le persone senza fissa dimora, che si trovano in costante difficoltà.

Questa iniziativa di inclusione è nata nel 2016 dall’associazione CRESCER, che mira ad aiutare coloro che sono quasi sempre dimenticati dalla società.

Lo chef portoghese Nuno Bergonse ha supportato il progetto personalmente. E’ stato proprio lui a selezionare i camerieri e li ha scelti tutti con la stessa caratteristica: dovevano essere dei senza tetto.

Perché l’obiettivo del progetto era proprio quello di aiutare alcune persone dimenticate dallo Stato e dalla società a rimettersi in piedi.

Tutte le persone senza fissa dimora hanno una storia, ognuna diversa dall’altra, ma tutte complesse e degne di essere ascoltate.

Pubblicato da CRESCER su Giovedì 26 settembre 2019

“La verità è che ho parlato con persone che non hanno mai toccato una sigaretta, non hanno mai preso droghe e  che sono scese in strada per ragioni totalmente diverse, come depressioni, separazioni, divorzi e rifiuto da parte della famiglia. C’è di tutto ”, afferma lo chef Nuno.

Le persone selezionate per lavorare nel ristorante appena nato, adesso sanno di poter contare sull’aiuto di una psicologa.

La Dottoressa Alexandra Evaristo, un membro vitale del CRESCER, che ha il compito di prendersi cura di loro, incoraggiandoli a cambiare vita e a credere di più in loro stessi e nelle loro qualità.

Ecco come fare la nostra parte

Naturalmente, tutte le visite a questo simpatico e speciale ristorante sono importanti.

Nuno Bergonse, chefe consultor e embaixador do nosso Projecto É UM RESTAURANTE e Américo Nave, Director Executivo da…

Pubblicato da CRESCER su Venerdì 27 settembre 2019

Perché hanno un grande impatto sulla squadra di ex senzatetto. A causa soprattutto dell’elevato valore sociale e del senso di comunità che si instaura tra loro, utili a non farli sentire esclusi e ai margini.

Quindi se vi capita di passare da quelle parti, potreste pensare di prenotare un pasto. Siamo convinti che non ve ne pentirete, visto che è una possibilità di fare del bene a qualcuno, anche se non lo conosciamo.

Leggi anche:

Back to top button