Le proprietà del Tarassaco, un’erba selvatica ricca di benefici

Conoscete le proprietà del Tarassaco, la pianta selvatica che cresce nei prati e negli argini del fiume? Si tratta di un particolare e comune fiore ricco di benefici per l’essere umano.

Il nome già dice tutto, infatti deriva dal greco e significa “rimedio allo squilibrio”, infatti questa benefica pianta è largamente impiegata nella medicina popolare.

Tutto sul Tarassaco, una comune ma benefica pianta: ecco le sue proprietà

Il Tarassaco è una pianta rustica molto comune che non richiede particolari cure, ma che non vive oltre i 2000 metri di altitudine.

E’ principalmente conosciuta come cicoria o radicchio selvatico e si sviluppa principalmente in estate o in primavera.

E’ composta da un fusto alto circa 50 cm, foglie di un verde intenso e da fiori gialli ricchi di tantissimi petali sottili, che si chiudono al tramonto per riaprirsi all’alba.

Fiore giallo

Un altro nome che gli è stato attribuito è “girasole dei prati” e grazie alla sua capacità di inseminazione, cresce in vasti territori e proprio per questo motivo è considerata infestante.

Trova largo impiego in ambito gastronomico e fitoterapico.

Gastronomia

Ricco di antiossidanti, vitamina C, potassio, magnesio, carotenoidi e fitosteroli, è ampiamente utilizzato in cucina.

Può essere consumato crudo, sotto forma di insalata, oppure cotto a vapore, o come condimento per pasta e carne.

La cottura a vapore è da preferire, per mantenere inalterati i suoi importanti principi nutritivi, ma saltarlo in padella, è sicuramente il modo più gustoso di mangiarlo.

Inoltre i suoi fiori sono utilizzati per produrre una particolare bevanda alcolica dal sapore amaro, chiamata “dendion wine”.

Sempre i fiori vengono usati per realizzare uno sciroppo che sostituisce il miele.

Tisane e marmellate

Non dimentichiamoci che può essere usato anche per arricchire gustose marmellate o per creare benefiche tisane con proprietà decongestionanti e depurative.

Per la tisana, vi basterà recarvi in farmacia ed acquistare 5 gr di miscela erboristica da aggiungere a 150 ml di acqua bollita.

Fitoterapia

Grazie ai numerosi principi attivi di cui è contenuta, questa pianta favorisce la diuresi, purifica e disintossica il fegato.

Le sue foglie, ricche di potassio e di molecole rare, sono in grado di potenziare la produzione di urina nell’arco di una giornata. Questo effetto diuretico si manifesta dopo circa mezz’ora dall’assunzione del Tarassaco.

E’ inoltre particolarmente nota per eliminare le sostanze dannose dell’organismo grazie soprattutto alle sue proprietà diuretiche.

Inoltre, recenti studi scientifici hanno evidenziato un collegamento positivo tra questa pianta e il cancro al colon.

E’ sicuramente ancora presto per dirlo, ma i ricercatori pensano che un’assunzione moderata di questo vegetale prevenga l’insorgenza di questo particolare tipo di tumore.

Leggi anche:

Back to top button
Close
Close