La donna perde la memoria dopo il parto cesareo e il marito scrive un libro per lei

Una storia nella storia e sempre dello stesso amore

È la storia di una mamma che perde la memoria dopo il cesareo. La storia di un marito innamorato che non si rassegna al fatto che la moglie abbia perduto ogni ricordo. È la storia di un regalo speciale che lui le offre il giorno del loro anniversario.

Ma io lo so che ti amo“. È il titolo del libro che l’uomo ha scritto per la moglie. Un libro scritto affinché, giorno dopo giorno, ella impari attraverso quelle pagine la sua storia di donna, compagna e mamma.

Lui è Steve Curto, 38 enne del Michigan e sua moglie si chiama Camre

Perde la memoria dopo il cesareo

Camre è una giovane mamma costretta a partorire prima del tempo. Durante il travaglio ha un ictus e come conseguenza perde la memoria dopo il cesareo. Quando si risveglia dal coma indotto non ricorda nulla. Nessuno. Nemmeno il suo bambino.

Nel periodo della gravidanza Camre non aveva avuto particolari problemi, ma dopo 33 settimane, una mattina si era svegliata con la gola gonfia e difficoltà respiratorie. Portata con urgenza in ospedale, era sopraggiunto l’ictus, ma grazie al cesareo i medici avevano potuto far nascere il piccolo Gavin.

L’ ictus aveva colpito entrambi i lati del cervello della donna, cancellando così la sua memoria a lungo termine.

“Quando ha iniziato a svegliarsi dal coma indotto, ho capito subito che qualcosa non andava”, racconta Steve al Good morning America .

“Camre non aveva idea di chi fosse e che avesse appena partorito. Non sapeva ci fossi io, chi fossero i suoi genitori. Mi sono preso cura di lei del bambino.”

Si commuove Steve mentre racconta un particolare:
“Mesi dopo, una notte… eravamo seduti sul divano e lei mi ha detto, ‘Non so chi sei, ma so che ti amo’, per me significava tutto”.

Pian piano Camre è tornata a vivere la sua famiglia, a costruirsi ricordi nuovi e bellissimi. A leggere attraverso il dono di Steve, le pagine più belle della sua vita.

“Mi è sempre rimasto vicino, confessa Camre, è stato una forza trainante. Oggi guardo la mia famiglia e sorrido, c’è molto amore dentro di me.”

E quello, nessuna perdita di memoria, può cancellarlo.

Potrebbe interessarvi leggere:

Back to top button