Gli oggetti che si rompono in casa nascondono un significato: gli spiriti vogliono comunicare qualcosa ai vivi

Gli oggetti che si rompono in casa con una certa frequenza tendono a suscitare stupore, a cui fanno seguito talvolta degli interrogativi: ci si domanda infatti il perché ciò accade regolarmente.

Non mancano delle risposte irrazionali che chiamano in causa energie negative oppure delle attività paranormali presenti in casa.

Questi fenomeni inspiegabili hanno un significato per gli spiritualisti, in quanto nascondono un significato oppure veicolano un messaggio non semplice da cogliere.

In genere, coloro che credono nell’irrazionale e sono dotati di una sorta di sesto senso possono interpretare questi fenomeni strani attribuendogli un significato.

Chi crede negli influssi energetici, negli angeli e nella presenza tra i vivi di spiriti, ritiene che gli oggetti che si rompono in casa siano delle forme di comunicazione con i vivi.

Quindi alcuni incidenti domestici non si verificherebbero per caso: ci si potrebbe ritrovare a vivere con uno spirito errante, sopravvissuto in un’altra dimensione dopo la morte.

Chi non crede alle storie di fantasmi ed ai fenomeni soprannaturali, come nel caso degli oggetti che si rompono senza nemmeno toccarli, fa appello alla propria razionalità.

I soggetti più suggestionabili e quelli più sensibili potrebbero rivelare di aver assistito ad apparizioni oppure di avvertire la presenza di spiriti, per questo non trovano assurda la tesi che le anime possono materializzarsi ed interagire con noi muovendo oggetti che si rompono.

Altri invece ritengono di aver visto un’ombra nera anomala o percepito suoni spettrali di notte, ma anche di essere stati testimoni di fenomeni paranormali come le esperienze di quasi morte.

Chi ha avuto modo di sperimentare simili eventi può subire una vera e propria trasformazione, abbandonando lo scetticismo per diventare cultore del spirituale o paranormale.

Gli oggetti che si rompono in casa nascondono significato

Gli oggetti che si rompono in casa: spiegazioni

Gli incidenti domestici di solito hanno una spiegazione razionale e non hanno nulla a che vedere con un’esistenza spettrale, anche se le antiche credenze popolari tramandano leggende sulla presenza di anime che potrebbero infestare casa.

Chi si lascia sobillare dalla suggestione può dare una spiegazione non razionale agli oggetti che si rompono in casa, correlandoli ad una serie di energie che possono interferire con la materia.

A volte gli oggetti che si rompono in casa sono associati a dove si vive oppure al fatto che il corpo tende a manifestare qualche disagio: una simile proiezione del subconscio può comunicare ciò.

Nel caso in cui uno specchio, gli occhiali da sole, uno schermo in movimento si rompe, questo significa che non si vuole vedere nulla di ovvio.

Dallo studio della relazione tra psiche e fenomeni paranormali, di cui si occupa la parapsicologia, è emerso che le presenze che possono far raggelare il sangue provengono da forze naturali.

Se i tubi dell’acqua in casa fanno costantemente rumore questo segnale non si deve identificare con una presenza invisibile in casa, che potrebbe sfociare in una vera e propria ossessione, in tal caso è bene rimanere lucidi per analizzare le probabili cause.

Anche le porte che sbattono inspiegabilmente facendo trasalire gli inquilini si tendono ad interpretare come uno strano fenomeno, che potrebbe indicare una presenza spirituale malvagia e cupa, che ha preso possesso della propria abitazione.

Altri episodi che destano timore in quanto inspiegabili razionalmente riguardano le correnti d’aria che passano mentre la finestra è chiusa causando una sensazione di brividi spettrali.

Questa corrente d’aria può anche riecheggiare suoni udibili nei corridoi che sembrano essere le voci di morti.

Come purificare la un ambiente dalla presenza di spiriti maligni?

Secondo la credenza popolare praticare dei rituali di purificazione permette di scongiurare le cosiddette energie negative responsabili degli oggetti che si rompono.

Tra i rituali tramandati si suggerisce di usare il sale grosso per eliminare da casa un eventuale sovraccarico di influssi spirituali malevoli, che potrebbe essere stato lasciato dai precedenti abitanti.

Questo rito purifica i luoghi infestati e mette in guardia contro un’eventuale presenza malvagia.

Anche far bruciare della salvia, sotto forma di bastoncini di incenso, in ogni angolo, è un rituale che si tramanda per rimuovere le manifestazioni di spiriti.

Secondo alcune credenze si ritiene che Satana abbia la capacità di mandare gli esseri malvagi direttamente fuori dalla casa del diavolo, in questo caso si suggerisce di eliminare la presenza demoniaca recitando preghiere.

Altri ritengono che per allontanare le forze soprannaturali sia necessario ricorrere ai sensitivi che hanno la capacità di comunicare con il defunto.

Si usano anche i tarocchi per comunicare con queste anime erranti ed allontanarle, talvolta gli specialisti del paranormale svolgono lavori occulti o pratiche spirituali.

Si chiama in causa anche la magia bianca per comunicare con lo spirito malvagio ed invitarlo ad andarsene o per liberarlo dalla prigionia sulla terra.

La maggior parte delle persone è terrorizzata dal pensiero dell’esistenza degli spettri, associata agli oggetti che si rompono, e trovano tutto questo spaventoso.

Altri invece sono attratti da tali esperienze e cercano di instaurare una sorta di relazione con queste entità che collegano agli oggetti che si rompono.

Condividi: