News coronavirus: infetterà almeno il 70% della popolazione mondiale

Lo afferma Marc Lipstich, uno scienziato di Harvard: "Il 40-70% della popolazione mondiale sarà infettata da Covid-19 entro un anno

Le news sul coronavirus non sono positive. Dalla sua prima apparizione, a dicembre, in un mercato a Wuhan, in Cina, i casi di contaminazione da parte di Covid-19 hanno destato crescente preoccupazione.

Mentre l’epidemia di coronavirus sembra aver raggiunto il picco in Cina, continua a diffondersi in tutto il mondo. Il bilancio attuale ammonta a oltre 80.000 contagi e di 2000 decessi.

News coronavirus: i Paesi temono una possibile pandemia

E le parole di Marc Lipsitch, professore di Harvard ed epidemiologo, non sono certo rassicuranti. Come riporta The Atlantic, secondo l’esperto, entro un anno, il coronavirus infetterà almeno il 40/70% della popolazione mondiale.

coronavirus ultime notizie

In Europa, la preoccupazione è cresciuta dopo la diffusione del coronavirus, che oggi ha diversi focolai attivi tra cui Italia, Iran e Corea del Sud.

In Italia, più di 800 persone sono state infettate da Covid-19 e attualmente si contano almeno 20 morti. Per il momento, l’OMS rifiuta di usare il termine “pandemia”, ritenendo che non sia ancora necessario.

Il coronavirus si è già diffuso in quasi quaranta paesi in tutto il mondo, con un bilancio ufficiale stimato in oltre 81.000 contaminazioni e più di 2.700 morti.

Marc Lipsitch ha stimato che entro un anno, il 40%770% delle persone nel mondo saranno infette. L’epidemiologo specializzato nella modellizzazione di malattie infettive, spiega che “il coronavirus non può essere controllato”.

Di conseguenza, molte persone in tutto il mondo potrebbero essere infette, ma “ciò non significa che svilupperanno gravi conseguenze”.

Il professore spiega che una persona infetta dal virus potrebbe non avere un sintomo specifico e apparire in perfetta salute. Questi commenti sono in linea con quanto rivelato dai ricercatori di Inserm, secondo cui “in media sei casi importati su dieci potrebbero non essere stati rilevati”.

In effetti, diverse persone infettate dal virus non hanno mostrato segni allarmanti. Tuttavia, l’epidemiologo ricorda che “questa malattia sia spesso pericolosa per la vita delle persone con problemi di salute cronici e della vecchiaia, anche se la maggior parte dei casi passa senza cure mediche”.

Il coronavirus: paura di una pandemia imminente

Tedros Adhanom , direttore generale dell’OMS, ha parlato in una conferenza stampa a Ginevra di una “possibile pandemia”. In Europa, il coronavirus ha già colpito diversi paesi tra cui Spagna , Danimarca, Francia, Italia, Belgio, Svizzera, Grecia, Austria e persino Croazia.

La Corea del Sud, conta 1.595 casi di contaminazione e 13 morti. Mentre in Italia, 800 persone sono state contagiate con una ventina di decessi registrati.

In Francia, dopo la morte di un turista cinese di 80 anni a Parigi, una seconda morte è stata registrata nell’Oise, sottolinea il quotidiano Le Monde.

Leggi anche:

Back to top button