“La campagna vaccinale in Italia dovrebbe puntare tutto su AstraZeneca”, la proposta di Matteo Bassetti a Domenica In spiazza tutti

Ospite di Mara Venier a Domenica In, Matteo Bassetti ha espresso il suo parere su AstraZeneca durante lo spazio del talk show domenicale di Rai 1 dedicato all’emergenza Covid, con aggiornamenti sulla pandemia e sulla campagna vaccinale.

Nel corso di questa parentesi televisiva si sono raccolte anche le parole di Rita Dalla Chiesa che ha fatto sapere di avere dei dubbi, e che quindi non si vaccinerà con il vaccino AstraZeneca, scatenando così un’animata discussione.

A sua volta, il direttore delle malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova si è soffermato sull’ipotesi del Cts di ritardare il richiamo del vaccino, per poter così avere una maggiore copertura, emulando quanto fatto durante la campagna vaccinale nel Regno Unito.

Leggi anche: Matteo Bassetti si scaglia contro i no-vax : “Quello che sta accadendo è gravissimo!”

Su questo punto Matteo Bassetti ha dichiarato: “L’Italia può scegliere una strada che sia una via di mezzo, pensando soprattutto ai soggetti più deboli”. Anche l’esperto ritiene che sia utile ritardare il richiamo adottando dei tempi più ristretti rispetto a quelli utilizzati in Gran Bretagna.

Matteo Bassetti a Domenica in spiazza tutti

Matteo Bassetti: la sua proposta sul vaccino AstraZeneca

Nello specifico secondo Bassetti, si potrebbe perseguire come opzione per la campagna vaccinale la soluzione di puntare tutto su AstraZeneca, comprando in modo indipendente le dosi del vaccino, in quanto nei confronti del siero vi è una mancanza di fiducia, quindi è maggiormente disponibile sul mercato.

Leggi anche: Mea culpa di Matteo Bassetti: “Non siamo stati capaci” e rivela il dramma del disastro italiano

Una soluzione spiazzante quella avanzata dal direttore delle malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova, che a sorpresa ha suggerito di puntare su AstraZeneca ribadendo la sua sicurezza.

Matteo Bassetti a Domenica In ha poi insistito sull’uso di un’altra strada per sconfiggere il Covid: “Io non capisco perché in molte regioni non venga utilizzato l’anticorpo monoclonale“.

Dopo questa affermazione, Mara Venier ha domandato quale sia la situazione in Liguria a proposito di questa terapia, e Bassetti ha illustrato che è stato fondamentale il monoclonale per la guarigione di almeno 80 pazienti, che sono stati trattati con la terapia.

Questa nuova opzione terapeutica spinge a chiedersi perché non vengano impiegati gli anticorpi come trattamento di cura contro il Covid in modo più significativo in tutta l’Italia.

Condividi: