La ricetta per preparare un infuso per depurare i reni

Una calda bevanda che protegge dalle infezioni urinarie e che inoltre, elimina i calcoli

Ingredienti e procedimento per preparare un infuso per depurare i reni. L’ingrediente base? L’avocado, un frutto dalle tante proprietà.

Di seguito troverete la ricetta completa per preparare questo tè che si prenderà cura del vostro apparato urinario, proteggendolo dalle infezioni e dai calcoli renali.

Infuso per depurare i reni: le proprietà dell’avocado

Dopo la banana, l’avocado è il frutto tropicale più apprezzato in assoluto: ricco di sostanze benefiche per il nostro organismo, è anche decisamente buonissimo.

reni

Contiene un quantitativo di sostante nutrienti incredibili, ed è povero di carboidrati. Vitamine, sali minerali, acido folico, oleico, Omega 3, acidi grassi, antiossidanti, fibra solubile e potassio, non gli manca niente.

Sapete che anche le sue foglie sono benefiche? Lo hanno dimostrato i molti studi che le hanno attentamente analizzate: contengono infatti, tante proprietà terapeutiche in grado di curare diversi disturbi.

E sono proprio le foglie dell’avocado le vere protagoniste dell’articolo, che servono per preparare un infuso per depurare i reni.

Che consigliamo di bere dopo colazione per almeno 3 volte la settimana.

Ricetta

Ingredienti:

  • 3/4 foglie di avocado
  • Acqua

Procedimento:

In una pentola fate bollire l’acqua e aggiungete le foglie di avocado, precedentemente lavate ed asciugate con cura.

Fate bollire per una ventina di minuti circa. Trascorso questo tempo, eliminate le foglie e filtrate l’infuso. Una volta pronto, potete aggiungere del miele o della cannella, per donare una nota più dolce all‘infuso.

I benefici di questa bevanda non tarderanno ad arrivare, ma solo s l’assumerete con regolarità. Ad esempio, grazie agli antiossidanti di cui è ricco e che si occupano della circolazione sanguigna, troverete ben presto sollievo dall’emicrania.

Ma non solo, perché anche l’intestino potrà godere dei suoi benefici: le fibre in esso contenute regolano e ripristinano il transito intestinale.

L‘infuso è particolarmente consigliato per coloro che soffrono di stipsi o in presenza di parassiti intestinali. E come riportato nel titolo anche fegato e reni traggono benefici dall’assunzione di questo infuso, che previene la formazione di calcoli, migliora la digestione e allontana l’acidità di stomaco.

Inoltre riduce il colesterolo, migliora la circolazione sanguigna e protegge le arterie dalle malattie cardiache. Ma è un valido alleato anche contro la ritenzione idrica, il sanguinamento gengivale e il mal di denti.

Cosa ne pensate di questo fantastico infuso? L’avete già provato? Fatevi sapere nei commenti le vostre opinioni in merito.

Potrebbe interessarvi leggere anche:

Back to top button