Amici 20. “Emanuele Filiberto di Savoia inadatto al ruolo del giudice” e la risposta del principe non si fa attendere

Con la partenza della nuova trasmissione Amici, in molti si sono chiesti: ma cosa ci fa lui in mezzo ai giudici? Lui è Emanuele Filiberto di Savoia che, insieme a Stefano De Martino e Stash occupa una delle tre poltrone riservate ai giudici della gara.

Emanuele Filiberto non è certo nuovo a programmi televisivi, ma la sua presenza al talent di Maria De Filippi ha sollevato più di qualche dubbio. Così il discendente dell’ex Casa Reale ha voluto rispondere a quanti lo criticano con una bella intervista su Chi. Ricordando come anche lui, al pari dei colleghi giurati, ha alle spalle un passato di protagonista ad Amici.

Leggi anche: Amici 20. Tutti contro Alessandra Celentano, ma c’è chi la difende: “È l’unica che tutela la danza”

Se Stefano De Martino deve proprio la sua popolarità alla vittoriosa esperienza nel 2009, e Stash si fece conoscere al grande pubblico con Amici 2015, anche Emanuele Filiberto di Savoia vanta una partecipazione. Nel 2019 partecipò ad Amici Celebrities in qualità di cantante. Ed è proprio su questo che l’ormai ex rampollo della dinastia dei Savoia ha voluto sottolineare alcune cose.

Emanuele Filiberto di Savoia

La risposta di Emanuele Filiberto di Savoia alle critiche

Ho una grande passione per la musica – ha detto Emanuele Filiberto -. In passato ho avuto la fortuna di poter frequentare miti come David Bowie e Johnny Hallyday, che era quasi mio fratello, ho anche scritto un album”. Insomma il curriculum artistico di Emanuele sembra non essere in discussione e, ascoltandolo, nemmeno la sua vocazione al ruolo di giudice.

Leggi anche: Amici 20. Le rivelazioni piccanti turbano i telespettatori: “Tutto avviene nelle stanze senza telecamere e microfoni”

“Il nostro compito non è quello di criticare, ma di giudicare, ha dichiarato Emanuele Filiberto, giudicare la singola esibizione. Anche se abbiamo dei talenti preferiti. Lasciamo indietro i nostri gusti e valutiamo quello che vediamo anche in base al nostro background”. Facendo finta di dimenticare i tragici scivoloni storici del casato di cui porta il cognome, l’erede dei Savoia continua :

“So e sento qual è la nostra responsabilità nel giudicarli, nel valutare dei talenti”. Ammette, Emanuele Filiberto di Savoia, di avere un ottimo rapporto con gli altri colleghi giurati, e di sentirsi perfettamente a suo agio nel ruolo che ricopre ad Amici. Anche se il pubblico non sembra essere dello stesso parere!

Condividi: