Coronavirus. Sorpresa al parco con il fidanzato, si dichiara positiva e sputa contro i Carabinieri

È accaduto a Maranello, in provincia di Modena

Maranello. Sorpresa al parco con il fidanzato, una ragazza sputa contro i carabinieri per cercare di sfuggire alla denuncia. In piena emergenza coronavirus, dobbiamo fare continuamente i conti con l’inciviltà e la maleducazione di moltissime persone, come quella dimostrata dalla ragazza in questione.

La ragazza di 24 anni, era fuori casa, senza alcun motivo valido, in compagnia del fidanzato di 3 anni più grande. Sorpresi dai carabinieri si sono beccati una denuncia.

Coronavirus: ragazza sputa contro i Carabinieri

In Italia al momento si contano oltre 59000 contagiati e più di 7000 morti. Sono questi numeri, hanno smosso la coscienza dei più, ma che non impediscono a certi individui di stare in casa.

Nonostante il susseguirsi dei decreti e delle restrizioni imposte dal governo, con lo scopo di arginare quest’emergenza sanitaria senza precedenti, in giro è possibile vedere ancora tante, troppe persone.

In tutta Italia, sono migliaia le persone che denunciate per non aver rispettato i decreti. Una delle ultime denunce è stata fatta a Maranello, in provincia di Modena.

L’altro giorno, una coppia di fidanzati era tranquillamente seduta in un parco, in barba, alle restrizioni imposte a tutti.

sputato ai carabinieri

Lo spiacevole episodio è avvenuto a Maranello, all’interno del parco pubblico di via Mediterraneo. La coppia di fidanzati, 24 anni la ragazza e 27 lui, non aveva nessun motivo valido per trovarsi fuori casa.

L’intervento delle Forze dell’Ordine

Sono quindi dovuti intervenire i Carabinieri, con l’intenzione di denunciarli ai sensi dell’articolo 605 del codice penale per inosservanza dei provvedimenti dell’autorità.

È a quel punto che è successo l’inaspettato. Dapprima la coppia ha provato a fuggire, ma quando si sono ritrovati con le spalle al muro, la ragazza si è tolta la mascherina e ha sputato e tossito contro i carabinieri.

Non prima di aver gridato di essere positiva al coronavirus. Nel suo maldestro e irresponsabile gesto, l’obiettivo, non andato a buon fine, di essere lasciata andare, senza conseguenze.

La coppia alla fine è stata denunciata anche per il reato di resistenza a pubblico ufficiale, oltre per non aver rispettato le restrizioni. Fortunatamente, dopo i dovuti controlli, i due fidanzati non sono risultati positivi al Covid-19.

Resta il fatto che il loro atteggiamento ha denotato una mancanza di civiltà e di responsabilità non indifferente. I carabinieri hanno corso il rischio di essere infettati da persone che sembrano non rendersi conto della pericolosità delle loro azioni.

Potrebbe interessarti leggere anche:

Back to top button
Close
Close