Cattiva circolazione sanguigna: i sintomi da non sottovalutare mai

La circolazione sanguigna è un sistema estremamente preciso che fornisce ossigeno e sostanze nutritive ai tessuti del corpo.

Di conseguenza è molto facile comprenderne l’importanza. Ma cosa succede quando non funziona esattamente come dovrebbe? Ecco quali sono i sintomi di una cattiva circolazione sanguigna.

Il sistema cardiovascolare è costituito dal cuore e dai suoi vasi: le arterie e le vene. Le arterie sono le responsabili del trasporto di sangue ossigenato e sostanze nutritive dal cuore ai vari tessuti del corpo. Mentre le vene sono si occupano del trasporto di sangue contenente anidride carbonica nel cuore e quindi nei polmoni.

Purtroppo, alcune persone sono inclini a una cattiva circolazione sanguigna su base giornaliera: ecco i sintomi che non dovrebbero sottovalutare

sintomi che non dovrebbero sottovalutare

Se hai l’impressione che il tuo sistema sanguigno non funzioni nel modo giusto, alcuni sintomi possono giustificare i tuoi dubbi:

  1. Intorpidimento o formicolio alle estremità

Le persone con scarsa circolazione sanguigna possono avere gambe pesanti. Questa sensazione può peggiorare durante il giorno ed essere particolarmente spiacevole quando fa caldo. Inoltre, una cattiva circolazione sanguigna può causare formicolio alle mani o ai piedi.

  1. Mani e piedi freddi

Questo sintomo è generalmente dovuto a una diminuzione dell’afflusso nervoso alle estremità del corpo. Una cattiva circolazione sanguigna provoca una persistente sensazione di freddo nelle mani e nei piedi. In alcuni casi, questa sensazione di ipotermia può essere accompagnata da piaghe, vesciche, indurimento della pelle o persino cambiamenti nel colore della pelle nelle aree interessate.

  1. Gonfiore delle gambe

Una cattiva circolazione sanguigna può anche causare edema. Quando il siero sanguigno è presente in grandi quantità nei tessuti del corpo, provoca un insolito gonfiore. Generalmente, l’edema si trova nei piedi e nelle caviglie. Per individuare l’edema, è sufficiente applicare una pressione con un dito su un’area specifica e vedere se rimane marcato.

Altri segnali di allarme da prendere in considerazione

  1. Dolori articolari e crampi muscolari

Le persone che sono inclini a cattiva circolazione sanguigna sperimentano anche dolori articolari o crampi muscolari. Il freddo avvertito quando la rete sanguigna non funziona correttamente può causare dolori articolari, specialmente alle braccia e alle gambe. Inoltre, quando il sangue ossigenato non penetra correttamente nei tessuti del corpo, quest’ultimo può diventare più rigido e quindi causare crampi.

  1. Fatica

Una cattiva circolazione sanguigna può mettere a dura prova il corpo. Infatti, se i tessuti del corpo non ricevono abbastanza sangue, può apparire una notevole stanchezza. Di conseguenza, un disturbo del flusso sanguigno influisce significativamente sui nostri livelli di energia e può interrompere la vita quotidiana.

Abitudini da bandire in caso di cattiva circolazione sanguigna

Se ritieni che il tuo sangue non stia circolando correttamente nel tuo corpo e inizi anche ad avvertire alcuni di questi sintomi è necessario consultare il medico.

Nel frattempo dovresti impegnarti ad evitare alcune abitudini che non fanno altro che peggiorare la circolazione del sangue:

  • Rimanere nella stessa posizione per troppo tempo
  • Indossare abiti troppo stretti
  • Indossare scarpe con i tacchi altri
  • Fare un bagno ad alta temperatura
  • Fumare

Leggi anche:

Back to top button
Close
Close