Nonna di 84 anni costretta a dormire in strada dopo essere stata cacciata di casa dalla figlia. Le polemiche esplodono sul web

Advertisement
Advertisement

L’abbandono degli anziani è una piaga sociale come testimonia questa vicenda con protagonista un’anziana madre che viene cacciata da casa da sua figlia.

In una provincia di Buenos Aires, in Argentina, una madre di 84 anni si è vista indirizzare un brutto gesto da parte di sua figlia, che ha dimostrato nei confronti del genitore grande ingratitudine.

Questa donna senza alcun ripensamento e scrupolo ha cacciato da casa sua l’anziana, che da allora è costretta a dormire per strada.

Una storia che spezza il cuore e che è stata resa nota dal noto quotidiano spagnolo La Vanguardia.

Advertisement

In base a quanto riportato dal media, Emma Grimoldi, 84 anni, si è ritrovata a vivere per strada, trovando un posto dove accamparsi all’ingresso principale di un ospedale locale argentino.

Da circa quattro anni l’anziana vive come una senzatetto perché sua figlia maggiore l’ha cacciata da casa.

La signora Grimoldi ha trovato un riparo dove rifugiarsi presso questo luogo per stare vicino alla seconda figlia, quando è stata ricoverata in ospedale per una grave insufficienza polmonare e convulsioni.

Advertisement

Nonna 84 anni costretta a dormire in strad

Cacciata da casa dalla figlia, un’anziana di 84 anni dorme per strada

Una conoscente dell’anziana, la signora Maria ha raccontato ai media come l’anziana è stata cacciata da casa:

“Emma stava tornando a casa dopo aver visitato sua figlia in ospedale quando tutto è cambiato.

Advertisement

Con sua sorpresa, trovò tutti i suoi effetti personali accatastati per strada. Dopo molteplici tentativi di aprire la porta, inutilmente, si rese conto che la serratura era stata cambiata”.

Inoltre ha specificato le ragioni di quel gesto di spietata crudeltà, confidato dalla signora Emma: la figlia maggiore l’ha buttata fuori dalla sua stessa casa per poter vivere in pace con il marito.

Da quanto raccontato da Maria, la nonna di 84 anni dorme seduta per strada e patisce il freddo, sulle sue gambe sono comparse numerose vesciche ed i suoi piedi si sono gonfiati: dei segnali che possono essere indicativi di problemi di salute.

Una situazione sconcertante che è arrivata nelle mani della giustizia per una risoluzione, dal momento che la signora Emma Grimoldi è la legittima proprietaria della casa.

Così l’anziana ha presentato una denuncia contro la figlia presso il Tribunale della famiglia di Buenos Aires.

Ma anche in Argentina la giustizia cammina a rilento ed il caso è in corso da quattro anni. La signora seppure risulta titolare dell’abitazione, non ha ancora ricevuto una risposta dalla giustizia.

Sfortunatamente non può contare sul sostegno della sua seconda figlia che è ricoverata in ospedale in attesa di trasferimento in un ospedale specializzato.

Questa vicenda fa un ritratto sconcertante dei legami familiari mettendo in luce come a volte può venire meno il senso di umanità non solo verso i propri simili, ma addirittura verso una madre indifesa a cui si deve la stessa vita.

Condividi: