Un adolescente mette le sue parti intime dentro un alveare e si procura più di 600 punture d’ape ed un grave shock anafilattico

A Naples in Florida si è sfiorata una vera tragedia per un azzardo commesso da un adolescente che mette le sue parti intime dentro un alveare.

Un gesto sconsiderato per il quale Lawrence Thomas, 14 anni, allergico alle api, è stato portato d’urgenza all’ospedale comunitario di Naples dopo aver subito un grave shock anafilattico.

Una volta arrivato in ospedale, le condizioni dell’adolescente sono apparse critiche visto che si è appurato che aveva riportato più di 600 punture di api.

Dalle prime ricostruzioni della vicenda, si è constatato che il ragazzo di 14 anni ha inserito le sue parti intime all’interno di un alveare sotto il balcone della casa di famiglia.

In seguito l’adolescente ha subito l’immediata aggressione da parte dello sciame di api.

Un ragazzo mette le parti intime dentro un alveare

Adolescente mette le sue parti intime dentro un alveare

Dopo quell’episodio al limite del tragicomico Robert J. Thomas, padre del ragazzo, ha fatto una scherzosa rivelazione ai giornalisti:

“Uno dei suoi amici gli disse che fare l’amore era come mettere il tuo pe*e in un barattolo di miele caldo. Immagino che non ci fosse miele in giro”.

Robert J. Thomas ed Andrea Thomas, dopo lo spavento, hanno infatti temuto per la vita del figlio, ora auspicano che altri adolescenti traggano una lezione dal gesto sconsiderato.

Robert J. Thomas ed Andrea Thomas

Infatti hanno voluto eleggere la trovata del figlio con l’alveare come una sorta di avvertimento su come l’astinenza sia il modo migliore per prevenire simili incidenti.

Anche la ginecologa Anne Gibson dell’ospedale comunitario di Naples è intervenuta su tale vicenda per rendere noti dei retroscena sulla sperimentazione se**uale.

Un passaggio abbastanza comune tra i più giovani che si affacciano all’età adolescenziale.

La dottoressa ha rivelato un aneddoto che ha registrato nella sua carriera:

“Una volta avevo una paziente di 11 anni con una grande melanzana bloccata nella sua vag**a. Ho dovuto rassicurarla sul fatto che il suo comportamento era perfettamente normale”.

L’anno scorso, un incidente simile a quello accaduto all’adolescente, che ha sperimentato un approccio con l’alveare, è capitato ad un uomo.

Il protagonista ha però rivelato di essere un feticista di insetti. Nello spiegare la sua esperienza l’uomo ha ammesso che ha tentato di testare la sua libido con un’ape regina. La sua pratica feticista gli è costata un ricovero in ospedale di circa 12 giorni.

Condividi: