Gli scienziati consigliano, per ragioni di igiene, di non rifare il letto

Una ricerca condotta dalla Kingston University di Londra rivela di non rifare il letto appena svegli, per liberarsi dagli acari

Se siete tra quelli che appena svegli hanno l’abitudine di rifare il letto, la scienza vi invita a non farlo. Si tratterebbe infatti di una pratica non decisamente salutare, anche se dimostra una certa indole incline all’ordine.

Secondo una ricerca condotta dalla Kingston University di Londra, intraprese nel 2005 ed ancora in corso, sarebbe meglio lasciar arieggiare le lenzuola.

In pratica, se si lascia il letto scoperto si ha la possibilità di creare un ambiente ostile per gli acari.

Infatti questi piccoli insetti trovano le loro condizioni ideali per proliferare in un ambiente caldo ed umido. Invece se le lenzuola prendono aria diventa per loro inospitali.

Ecco la ragione di tipo salutare per non rifare subito il letto e liberarsi così dagli invisibili e nocivi acari della polvere.

Le lenzuola ed il materasso sono per questi insetti la sede in cui poter soggiornare per nutrirsi della pelle morta che si lascia su tali superfici nel corso delle lunghe ore di sonno.

È bene quindi cambiare spesso le lenzuola per evitare conseguenze e pulire il materasso periodicamente. Si tratta infatti di ambienti che diventano il terreno di coltura ideale per gli acari.

In base ai dati resi noti dagli studiosi della Kingston University di Londra, per tale motivo sarebbe meglio non rifare il letto da appena svegli.

rifare il letto da appena svegli

Gli scienziati consigliano di non rifare il letto: ecco perché

Queste le parole rilasciate alla BBC da Stephen Pretlove, un docente che ha svolto la ricerca, e che invitano a far arieggiare le lenzuola:

“Gli acari possono sopravvivere solo ricavando l’acqua di cui hanno bisogno dall’ambiente grazie alle piccole ghiandole che hanno sulla parte esterna del loro corpo.

Lasciare il letto sfatto durante il giorno è sufficiente a eliminare l’umidità da lenzuola, cuscini e materassi. Così, gli acari si disidratano e, alla fine, muoiono”.

Il team di ricerca ha avuto modo di appurare queste dinamiche sviluppando un modello al computer.

Grazie a tale strumento hanno controllato come i cambiamenti in casa possono ridurre il numero di acari della polvere, che si annidano nei letti. Quindi è bene non rifare subito il letto al mattino.

La conclusione a cui sono giunti è che se si eliminano gli acari della polvere nel letto, allora si riducono i rischi per la salute.

Infatti questi insetti invisibili sono responsabili di problematiche quali: allergie, asma affezioni alle vie respiratorie.

Quindi una volta svegli è opportuno tenere a mente di non rifare il letto ma di farlo arieggiare. Inoltre si dovrebbe scuoterlo energicamente per eliminare residui di polvere.

Invece di riordinare lenzuola, cuscino e coperte sarebbe meglio aprire la finestra per cambiare aria e far uscire l’umidità dalla stanza.

Inoltre si consigliano delle piante ornamentali che purificano l’aria di casa da sostanze inquinanti, come il monossido di carbonio.

Back to top button