Porta la moglie malata a lavoro, perché non sa a chi lasciarla

La donna soffre di Alzheimer e non può rimanere da sola

Questo’uomo porta ogni giorno la moglie malata di Alzheimer a lavoro con lui, perché non ha nessuno che possa prendersi cura di lei.

Lui si chiama Mario Núñez, ha 72 anni e la pensione non sa nemmeno cos’è. Per poter mantenere la sua famiglia, è costretto a lavorare e quel che è peggio, ogni giorno deve portare sua moglie Fresia Farías, 66 anni, a lavoro con sé.

Porta la moglie a lavoro perché non c’è nessuno che possa stare con lei

Di professione fa l’autista di autobus e durante tutti i suoi viaggi, sua moglie lo accompagna. Una situazione insostenibile ma che l’uomo non può assolutamente evitare.

Entrambi si alzano molto presto per andare al lavoro, perché il suo turno inizia alle 5.30 del mattino. La loro situazione finanziaria non è affatto buona.

Non possono quindi permettersi un’infermiera a domicilio che possa prendersi cura di Fresia, né tantomeno pensare di affidarla ad una casa di cura per anziani.

Non è per avarizia, semplicemente non hanno i soldi per farlo. La coppia è sposata da 28 anni e non ha mai avuto figli.

Pubblicato da Chile Mas Conectado su Lunedì 5 novembre 2018

Tuttavia Fresia, prima di convolare a nozze con il suo attuale marito, è stata sposata con un altro uomo, con cui ha avuto 4 figli.

Nessuno di loro, purtroppo è in grado di contribuire alle cure della madre.

Suo marito ha dichiarato di non poter fare di meglio per lei. E’ anziano e sta facendo il massimo delle sue possibilità.

Nonostante le difficoltà i due sono legati da un solido amore

Mario ama molto sua moglie e sa che lasciarla a casa da sola, equivarrebbe a metterla in serio pericolo. Fortunatamente per loro, ci hanno pensato delle persone di buon cuore ad aiutarli.

Un giorno, una passeggera ha ripreso e fotografato con il suo cellulare Fresia, che dormiva su uno dei sedili dell’autobus.

La ragazza ha riportato la storia dei coniugi sui social network, dove è diventata virale. La Fondazione Las Rosas ha deciso di aiutarli e ha offerta a Fresia, un soggiorno in una struttura apposita.

Pubblicato da Chile Mas Conectado su Lunedì 5 novembre 2018

Dove si prenderanno perfettamente cura di lei, visto che i due anziani coniugi hanno ricevuto un’importante donazione, con cui potranno pagare le cure di Fresia.

Leggere di queste storie che narrano di gentilezza e di buon cuore è sempre bello, perché ci permettono di capire che la bontà fa ancora parte di questo mondo.

Leggi anche:

Back to top button