Noci, mangiarle regolarmente riduce il rischio di ictus e di attacchi di cuore

Mangiare noci fresche contribuisce a ridurre il rischio di morte per malattie cardiovascolari, come confermato da uno studio iraniano

Secondo uno studio iraniano mangiare 2 porzioni di noci fresche a settimana è salutare per il cuore.

A tale conclusione è giunto un team di studiosi che ha osservato come questo tipo di frutta secca contribuisca a ridurre il rischio di morte per malattie cardiovascolari.

Lo studio svolto dai ricercatori dell’Isfahan Cardiovascular Research Institute, in Iran, ha appurato il legame tra il consumo regolare di frutta secca ed il rischio di malattie cardiovascolari. Si tratta di una delle principali cause di morte tra la popolazione iraniana.

Per lo studio si è esaminato un campione di 5.432 adulti dai 35 anni di età in su, che non avevano una storia di malattie cardiovascolari.

I partecipanti si sono selezionati in modo random nelle aree rurali ed urbane delle contee di: Arak, Isfahan, Najafabad.

A loro si è chiesto di consumare mandorle, noci, nocciole, pistacchi e semi, registrando la frequenza attraverso un questionario.

I ricercatori hanno seguito il campione nel tempo. Così hanno monitorato i tassi di morte e gli episodi di tipo cardiovascolare. Come nel caso di: ictus, malattia coronarica, malattia cardiovascolare, morte per malattia cardiovascolare, morte per altre cause.

caso di ictus

Così hanno raccolto i loro risultati, che sono stati presentati al Congresso ESC (Società Europea di Cardiologia) 2019 ed al Congresso Mondiale di Cardiologia.

Mangiare noci è salutare: i risultati dello studio

Secondo le conclusioni dello studio mangiare noci 2 o più volte a settimana è associato ad una riduzione del 17% del rischio di morte per malattie cardiovascolari, rispetto al consumo di noci una volta ogni due settimane.

Un simile dato si è confermato anche dopo aver preso in considerazione dei fattori potenzialmente influenti quali: l’età, il sesso il fumo, l’attività fisica, il lavoro.

Queste le parole del Dr. Noushin Mohammadifard, uno degli autori dello studio:

“Le noci contengono poco grassi saturi e sono una buona fonte di grassi insaturi. Inoltre, hanno vitamine, minerali, proteine, fitosteroli, fibre e polifenoli che danno benefici alla salute del cuore.

Studi statunitensi ed europei hanno connesso le noci con la protezione cardiovascolare, ma, ci sono prove limitate dalla regione del Mediterraneo orientale”.

consumare 30 grammi di noci

In base alle linee guida ESC, consumare 30 grammi di noci non salate al giorno è un’abitudine da adottare in una dieta salutare. Ma le linee guida hanno ribadito che la quantità di calorie nelle noci è alta.

Secondo il Dr. Mohammadifard, le noci fresche sono le più sane perciò si devono consumare di più.

Per salvaguardare la salute del cuore si devono mangiare noci fresche perché i grassi insaturi possono ossidarsi nelle noci vecchie, rendendole nocive. Per scoprire tutte le proprietà di questa frutta secca leggi anche qui.

Back to top button