Scoperta casa di riposo degli orrori: “Anziani maltrattati e senza cibo per giorni interi”

In provincia di Savona è stata scoperta l’ennesima Rsa degli orrori dove si perpetravano maltrattamenti sugli anziani da lungo tempo.

Le indagini condotte dalla Guardia di Finanza di Savona hanno portato a galla i soprusi che si consumavano dentro le mura di una residenza sanitaria assistenziale di Varazze, in provincia di Savona.

Da alcuni mesi gli uomini della Guardia di Finanza hanno monitorato, attraverso l’ausilio di telecamere nascoste, l’operato dei dipendenti della struttura.

Così è emerso che in alcune ore della giornata gli ospiti della Rsa La Villa venivano lasciati privi di assistenza.

Anziani maltrattati e senza cibo

Inoltre i pazienti venivano sottoposti a violenza e maltrattamenti da parte di 3 operatrici socio-sanitarie della struttura La Villa.

Per le 3 donne sono scattati gli arresti domiciliari dopo l’ordine di custodia cautelare disposto dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Savona.

Episodi simili di maltrattamenti sugli anziani nelle case di riposo italiane

Le registrazioni video raccolte dai finanzieri hanno permesso di portare alla luce i continui maltrattamenti sugli anziani da parte delle donne.

Inoltre gli inquirenti hanno sequestrato materiale e cartelle cliniche degli ospiti della struttura.

Un episodio gravoso che scuote la coscienza dell’opinione pubblica ma che continua a verificarsi di frequente, come documentano le notizie di cronaca di episodi analoghi di soprusi e violenze su soggetti fragili.

Al caso della casa degli orrori in provincia di Savona si va ad aggiungere un episodio simile accaduto in provincia di Livorno, dove in una residenza per anziani, le telecamere di videosorveglianza hanno ripreso maltrattamenti e violenze nei confronti degli ospiti.

Le immagini delle telecamere ancora una volta si sono confermate fondamentali per le indagini dei Nas che hanno condotto un’ispezione presso una casa di riposo di Monteveglio, in provincia di Bologna.

Dopo queste indagini sono scattati gli arresti per 4 persone, responsabili di maltrattamenti sugli anziani ed altre azioni deplorevoli sui soggetti fragili.

Preziose ancora una volta le registrazioni delle telecamere nelle mani dei militari della Guardia di Finanza in una casa di riposo di Terracina che hanno fatto emergere un regime di vessazione e terrore costante.

In questa casa di riposo degli orrori, gli anziani ospiti subivano offese, violenze, minacce e venivano anche sedati.

Le indagini avviate sulla casa di riposo di Terracina hanno consentito non solo di rilevare atroci maltrattamenti sugli anziani ma anche alcune irregolarità.

Infatti si sono individuati 5 dipendenti che lavoravano in nero presso la struttura.

Condividi: