Lascia la moglie in autostrada di notte dopo una lite e fugge in auto con il figlio: allertate le forze dell’ordine

Un operatore della centrale del 113 nella notte tra il 2 ed il 3 giugno ha ricevuto una segnalazione al limite del tragicomico proveniente dall’autostrada E80: un marito ubriaco lascia in autostrada la moglie di notte dopo una lite.

La donna disperata ha chiesto aiuto agli agenti raccontando l’accaduto. La famiglia composta da marito, moglie ed un bimbo di sei anni dopo aver imboccato l’autostrada nei pressi di Brugnato, in Liguria, si stava dirigendo verso il sud, a Salerno. Ma il viaggio della donna si è interrotto prima: il marito fuori di sé dopo un litigio acceso ha costretto la moglie a scendere dall’auto, lasciandola nei pressi di un autogrill, lungo la corsia d’emergenza.

Leggi anche: Caso Denise Pipitone. “Prima o poi fate una brutta fine” : aggredita e minacciata a Mazara del Vallo la troupe di Chi l’ha visto

Dopo che l’uomo lascia in autostrada la moglie e scappa via in auto con il figlio, la donna non ha perso tempo ad allertare le forze dell’ordine chiedendo il loro intervento. Gli agenti che hanno ricevuto la richiesta d’aiuto della donna hanno potuto così ricostruire quanto accaduto lungo l’autostrada E80 nei pressi di Brugnato, La Spezia.

Lascia in autostrada la moglie

Dopo un litigio lascia in autostrada la moglie

La donna in uno stato di forte agitazione ha riferito agli agenti di polizia che insieme al marito ed a suo figlio erano diretti a Salerno, non trascurando di dire che il marito era ubriaco. In base, a quanto riferito sulle colonne de Il Tirreno la coppia avrebbe iniziato a litigare, poi l’uomo in un attacco di ira e sotto l’influsso dell’alcool lascia in autostrada la moglie da sola di notte nei pressi di un autogrill.

La donna, dopo aver fatto la segnalazione per allertare gli agenti, ha preso un taxi per dirigersi presso la stazione della Spezia, mentre la polizia si metteva sulle tracce dell’uomo. Il marito è stato fermato nei pressi del casello di Aulla, a Massa Carrara, così si sono evitati possibili risvolti pericolosi.

Leggi anche: Bambino di 9 anni scappa di casa e corre dalla polizia per denunciare il padre: “Violenta la mia sorellina”, racconta agli agenti

Condividi: