Isola dei Famosi sotto accusa: “Fermate il gioco!” E aumenta la preoccupazione per i naufraghi che dimagriscono a vista d’occhio

La fame tormenta i naufraghi dell’Isola dei Famosi: l’esperienza in Honduras sta mettendo a dura prova il fisico ed il morale di diversi protagonisti di questa edizione del reality. La scarsità di cibo sta causando non pochi problemi ai naufraghi, che stanno dimagrendo a vista d’occhio colpendo in particolare gli uomini.

Recentemente Awed ed Andrea Cerioli hanno accusato alcuni problemi di salute svenendo per la debolezza dovuta all’eccessiva perdita di peso. In particolare per i due naufraghi, i malori si sarebbero verificati dopo una prova ricompensa, quando Awed e Cerioli hanno ingerito una quantità di cibo eccessiva in breve tempo. Ma a destare preoccupazione è stata anche la magrezza di Simone Paciello, tra gli altri protagonisti dell’Isola dei Famosi.

Leggi anche: Quarto Grado. L’intervista di Anna Corona su Denise Pipitone indigna Piera Maggio: “Che vergogna. Non accettiamo la finta solidarietà”

Isola dei Famosi: grande preoccupazione per i naufraghi

Così dopo che l’eccessiva magrezza dei naufraghi è diventata un tema di discussione sui social, si ipotizza che la produzione del reality si sia decisa a prendere dei provvedimenti. A quanto pare i naufraghi potrebbero ricevere delle porzioni di riso extra, oltre ad avere a disposizione alcuni integratori alimentari per compensare il basso apporto calorico giornaliero.

isola dei famosi naufraghi che dimagriscono

Leggi anche: Verissimo. Elisa Isoardi lancia un messaggio pesantissimo a Pier Silvio Berlusconi e stupisce Silvia Toffanin: “Questo mi piacerebbe fare”

Quindi la produzione dell‘Isola dei Famosi, per correre ai ripari dopo che i concorrenti sono apparsi alquanto provati nell’ultimo periodo, sarebbe intenzionata a cercare un rimedio al problema della fame.

Proprio il cibo è da sempre una delle prove più dure per i naufraghi, che condiziona la vita sull’isola e le relazioni tra i concorrenti, dal momento che i naufraghi possono nutrirsi solo di riso, noci di cocco e pesce, ottenendo delle ricompense solo in caso di prove dall’esito favorevole. Ma la produzione concede in caso di bisogno agli isolani sotto peso delle bevande proteiche, per compensare il basso apporto calorico dovuto alla scarsità di cibo, per evitare così rischi seri per la salute.

Condividi: