Due giovani sorelle sposano due ricchi fratelli di 80 anni

Coincidenze, fatalità o destino? Alla giustizia l’ardua sentenza...

Una di quelle storie che sicuramente farà discutere ancora a lungo, in terra di Argentina! Protagoniste due giovani sorelle , Lialiana e Nilda Basualdo, sposate con due fratelli ormai attempati ed ora proprietarie di una quantità di terreni non indifferente.

Una storia cominciata quando Liliana a 22 anni, quindi poco piu di 8 anni fa, sposa, fulminata dalla sua avvenenza, Ciriaco Titti.

Poco dopo anche Nilda, da tempo operaia nel reparto mungitura, incontra l’amore della sua vita e convola a nozze niente meno che con Isidro, fratello di Ciriaco.

Quelle coincidenze, direbbe qualcuno, davvero strane.

Due sorelle giovani, con un futuro davanti, nella terra dei gauchos e del tango, che finiscono entrambe spose di due facoltosi signori non proprio ragazzini!

Ma la storia non finisce qui.

Giovani sorelle sposano anziani e ricchi fratelli

La passione tra Nilda e Isidro porta anche alla nascita di un figlio. Una benedizione del cielo verrebbe da dire perché, poco dopo, l’uomo ottantenne muore.

Stessa sorte capita, ed anche qui le coincidenze sono davvero tante, a Ciriaco, proprio a breve distanza dalla scomparsa del fratello.

Questo triste epilogo lascia in dote alle due inconsolabile vedove circa 1,5 chilometri quadrati di terreni, i 2/3 del patrimonio di famiglia dei fratelli.

Alla ricerca del vero significato dell’amore, nel 2016, Nilda sposa anche il terzo dei tre fratelli Titti, il buon Pedro.

Qualcuno forse immagina che questo matrimonio sia di quelli che dura in eterno, come la solenne promessa scambiata sull’altare?

Sarebbe stato così, ma anche questo matrimonio ha il triste epilogo degli altri. Pedro, nel volgere di qualche mese, raggiunge i due fratelli maggiori.

A questo punto il diabolico disegno delle due sorelle pare essere completato, quando la figlia maggiore di Pedro, Norma, si rivolge alla giustizia.

“Provo impotenza perché si sono approfittate di poveri vecchi. Che sia fatta giustizia e, se devono essere arrestate, che lo siano”, ha dichiarato Normi.

La risposta , piccata, della plurivedova non si é fatta attendere, ed é stata nel segno di un sentimento talmente forte da non essere messo in discussione.

Non sappiamo come finirà questa vicenda che sta tenendo banco nelle cronache argentine.

Di certo una di quelle storie degne della miglior trama dei gialli non a lieto fine?

Non perdete:

Back to top button