Eroe di guerra gravemente malato è costretto a vendere la sua casa per potersi curare

La storia di uno dei tanti uomini che hanno combattuto eroicamente per un Paese che li ha dimenticati

La storia di Ray Moore, eroe di guerra britannico, è simile a molte altre presenti anche nel nostro Paese. Quelle cioè di uomini che hanno dato alla propria nazione un pezzo di vita importante, e vengono poi lasciate ai margini quando il bisogno bussa alla loro porta.

La vicenda del soldato Ray, un anziano eroe di guerra di 94 anni, come riportato dal quotidiano britannico Express   riguarda la vendita della sua casa. Per potersi curare!

Malato di Alzheimer Ray si è trovato al centro di una di quelle questioni a metà tra la burocrazia e lo scaricabarile. Questioni riguardanti il servizio nazionale sanitario britannico e le competenti amministrazioni locali del Northamptonshire, la contea dove vive.

Così questo anziano eroe di guerra ha dovuto pensare di vendere la propria casa per poter avere cure decenti rispetto a quelle passate dalla mutua.

Eroe di guerra dimenticato

La storia di un eroe di guerra dimenticato dal proprio Paese

Come riporta l’inchiesta del quotidiano inglese, l’amministrazione della Contea ha provveduto ad informare il figlio, Bob, che vive in Canada, di una opportunità. Quella cioè di avere una assistenza privata per la modica cifra di € 930 a settimana. Circa 3700€ al mese. Una cifra che un normale pensionato inglese fatica a disporre.

Bob, arrivato in Inghilterra, cerca quindi di capire i motivi che non permettono un’assistenza adeguata al proprio padre da parte dello Stato. E si trova alle prese con i tanti problemi, soprattutto finanziari, che anche l’assistenza sanitaria inglese si trova ad affrontare.

Da qui la decisione del vecchio Ray di mettere in vendita la propria casa per trascorrere dignitosamente gli anni che ancora gli restano da vivere. Non sappiamo cosa sarà passato nella testa e nel cuore di questo soldato.

Se avrà ripercorso con la mente i momenti e le emozioni vissute durante lo sbarco in Normandia. Attimi nei quali si butta il cuore oltre l’ostacolo, pronti a sacrificare il bene più grande, la vita, per il proprio Paese.

Viviamo tempi nei quali valori come riconoscenza e rispetto sono caduti ai piedi di un fantoccio, il denaro, che non conosce la regola del rispetto.

Ray non è il solo eroe di guerra a dover affrontare questo triste destino.

Un invito alla lettura:

Back to top button