I dolori mestruali sono simili a quelli di un infarto. L’affermazione è scientifica

I dolori mestruali sono come un infarto. A lanciare questa notizia bomba è la scienza, tramite una ricerca recente.

Nonostante le donne abbiano il ciclo mestruale una volta al mese, la maggior parte di loro non si abitua mai ai terribili dolori dei crampi.

I dolori mestruali sono come un infarto, lo dice la scienza

E’ vero che le mestruazioni sono una cosa del tutto naturale nella vita delle donne, tuttavia per molte di loro diventano una sofferenza con cadenza mensile a causa dei dolorosi crampi.

Tante donne, inoltre vengono etichettate come lamentose a causa del dolore e finiscono per richiedere continue cure mediche per trovare sollievo.

Spesso fanno uso di analgesici, la qualità della loro vita è particolarmente condizionata dal ciclo mestruale, una piaga con cadenza mensile.

Da oggi in loro aiuto arriva anche la scienza a confermare che non sono le donne a lamentarsi inutilmente, ma che il ciclo mestruale è un disagio enorme ed è doloroso come un infarto.

Secondo uno studio dell’University College di Londra questo dolore è tanto terribile quanto un attacco di cuore.

Ricerca infarto

Quindi come per gli uomini si tratta di un dolore insopportabile, lo è anche per le donne. Ecco perché quest’ultime dovrebbero avere più considerazione da parte di chi le circonda.

Proprio in merito a questo il Dottor Javier de Andrés, coordinatore dell’Unità del Dolore dell’Ospedale di Madrid, ha dichiarato che la medicina dovrebbe capire che non si tratta di un semplice fastidio.

Ma un dolore invalidante che prende il nome di dismenorrea e che presenta i seguenti sintomi: brividi, mal di schiena, spasmi pelvici, dolore alle gambe, vomito e diarrea.

Queste le parole del Dottore:

“somiglia ad un attacco di cuore, ad un dolore nella pleura, ad un’appendicite, ai calcoli renali o ad una gastrite”.

Non mettete a tacere il vostro dolore

Per paura di essere etichettate come esagerate, molte donne non vogliono prendere medicine, ciò è causa di incomprensione e di ignoranza nella società.

Deborah Mason, che fa parte di una fondazione britannica (Wellbeing Women) che ha finanziato alcuni studi sulla salute riproduttiva ha espresso il suo parere:

“C’è poca ricerca e di conseguenza poche informazioni su questo argomento, anche per il fatto che molte donne non si lamentano”.

Le donne devono capire che non dovrebbero tacere sui dolori che impediscono loro di vivere una vita normale, la dismenorrea dovrebbe essere presa seriamente a causa dei dolori che compaiono mese dopo mese.

Non dovrebbero inoltre aver paura di sentire il parere del medico nel momento in cui si rendono conto di qualcosa di diverso: potrebbe essere necessari effettuare qualche test specifico.

Leggi anche:

 

Back to top button
Close
Close