Coronavirus, distrutta da dei vandali l’auto di un medico

In tempi di pandemia mondiale, alcuni comportamenti malvagi fanno dubitare della bontà dell'umanità

Non bastava il Coronavirus a flagellare le nostre vite, dobbiamo anche leggere alcune storie che non fanno altro che provocare rabbia, come quella che vede protagonista un medico e la sua auto completamente distrutta da dei vandali.

Persone ignobili e senza scrupoli che hanno deciso di passare il loro tempo distruggendo una macchina che sarebbe servita a questo medico inglese per andare a lavoro in ospedale. La vicenda è stata riportata da Metro.

Coronavirus, distrutta l’auto di un medico

Mentre il coronavirus ferisce il mondo intero, alcuni trasgressori mostrano la massima crudeltà. Ci riferiamo nello specifico, a quelle persone che hanno distrutto la macchina di un dottore, impedendogli di fatto, di andare a lavoro in ospedale.

Coronavirus, distrutta l'auto di un medico

Si tratta di un comportamento inaccettabile dal momento in cui i medici sono in prima linea per combattere questa pandemia.

Questo giovane medico non ha potuto adempiere al suo dovere nonostante il Coronavirus faccia ancora vittime nel Regno Unito e nel resto del mondo.

Un uomo che nelle ultime settimane ha messo in pericolo la sua vita per curare i pazienti ha visto la sua auto distrutta da dei delinquenti.

Il suo nome? Abdul Farooq, medico del New Cross Hospital di Wolverhampton. La sua automobile era parcheggiata mentre lui era in isolamento per alcuni giorni.

Quando è potuto nuovamente uscire, ha visto i finestrini della sua macchina rotti da dei mattoni. Risultato: Abdul non è stato in grado di andare al suo lavoro dove è più che mai necessario.

La pressione di essere in prima linea

 

La pressione di essere in prima linea

“Quando ho visto la macchina, ho pensato solo a come sarei andato a lavorare. Se fosse successo un altro giorno, l’avrei  risolto, ma con tutto quello che sta succedendo con il coronavirus, ho continuato a pensare di dover andare al lavoro. ”

Il dottore teme che i video ripresi dalla telecamera di videosorveglianza che hanno immortalato il crimine verranno cancellati perché il centro comunitario in cui era parcheggiata la sua auto è attualmente chiuso.

Nel frattempo, per rendere giustizia a questo dottore le persone hanno avviato una raccolta fondi per potergli offrire una nuova auto. Una lodevole iniziativa civica in un momento in cui il nuovo coronavirus sta reclamando molte vittime in tutto il mondo.

Medici: eroi in ombra

Questi delinquenti senza scrupoli non solo hanno infranto la legge ma hanno commesso un atto inaccettabile, i  medici  sono delle figure facoltà da rispettare in queste circostanze così dolorose. Queste persone stanno mettendo le loro vite in pericolo, alcuni di loro sono addirittura morti.

Leggi anche:

Back to top button
Close
Close