Una donna dichiarata morta si sveglia mentre preparano il funerale

È accaduto in Paraguay. La famiglia ora chiede spiegazioni ai medici

Donna dichiarata morta si sveglia improvvisamente mentre la sua famiglia, disperata, le sta preparando il funerale. La storia è riportata da Il Messaggero.

Uno dei peggiori incubi diventati realtà e che poteva trasformarsi in una tragedia se la donna non si fosse risvegliata in tempo.

Donna dichiarata morta si sveglia improvvisamente

Da qualche tempo aveva ricevuto una terribile diagnosi, tumore alle ovaie, ma probabilmente, né lei e nemmeno la sua famiglia, si sarebbero aspettati un decorso così veloce.

Fatto sta che qualche giorno fa, dopo un malore, Gladys Rodríguez Duarte, 50enne di Coronel Oviedo (Paraguay) è stata dichiarata morta.

I familiari, suo marito Maximino Duarte Ferreira e la figlia Sandra hanno raccontato di averla portata d’urgenza nella clinica di San Fernando dopo aver notato un improvviso e pericoloso rialzo della pressione.

Il ricovero è avvenuto alle 9.30 di sabato mattina, mentre appena due ore dopo il medico Heriberto Vera comunicava loro dell’improvvisa morte della donna.

Nell’annunciare la terribile notizia ai familiari i medici hanno dichiarato di aver tentato tutto il possibile ma che purtroppo, il cancro alle ovaie non aveva lasciato scampo alla cinquantenne.

Così, stroncati dal dolore, la figlia e il marito di Gladys hanno iniziato a organizzarle il funerale e l’hanno affidata alle onoranze funebri.

Donna dichiarata morta si sveglia

L’improvviso risveglio

Qualche ora dopo è accaduto l’impensabile. Il personale delle onoranze funebri a cui era stato affidato il corpo della donna ha dichiarato di aver sentito movimenti e lamenti provenire dall’interno del sacco nero.

Per fortuna si sono accorti subito che la cinquantenne era ancora viva e hanno allertato immediatamente i soccorsi.

Al momento del risveglio Gladys non era del tutto cosciente, quindi si spera che quando starà meglio, ricorderà ben poco dell’incubo in cui è stata catapultata a causa della superficialità di alcuni medici.

Adesso si trova ricoverata in un altro ospedale, i medici dicono che sta meglio e che le su condizioni sono stabili.

Non sono ovviamente mancate pesante accuse nei confronti dei medici che l’hanno dichiarata morta con così tanta superficialità.

La figlia Sandra punta il dito contro il dottor Vera e formula delle accuse ben precise:

“L’ha consegnata nuda come un animale insieme al certificato di morte. Non ha nemmeno tentato di rianimarla. Ci siamo fidati di lui, ecco perché siamo andati lì. Ma i medici non hanno fatto altro che consegnarla alle onoranze funebri”

Uno sfogo più che comprensibile visto ciò che è successo o peggio, ciò che poteva succedere.

Leggi anche:

Back to top button
Close
Close