5 segni che possono rivelare le cimici dei letti in casa e come sbarazzarsi della loro presenza

La presenza delle cimici dei letti in casa provoca diversi fastidi e disagi quali eruzioni cutanee, cattivo odore e degli effetti psicologici

La presenza delle cimici dei letti in casa provoca diversi fastidi anche se questi insetti non trasmettono malattie infettive.

Ma la convivenza con questi insetti invisibili provoca diversi disagi a livello cutaneo ed alcuni problemi di salute.

Infatti il contatto diretto con le cimici dei letti causa delle reazioni fisiche, come eruzione cutanea oppure allergia. A queste si aggiungono anche degli effetti psicologici quali: ansia, stress e insonnia.

Ecco perché questi insetti sono degli ospiti indesiderati nelle case. È bene quindi intervenire prontamente in caso di infestazione di cimici per evitare che si diffonda, diventando più difficile da trattare.

Tra i segni che rivelano la presenza in casa delle cimici dei letti si menzionano 5 indizi da non trascurare.

i cimici dei letti in casa

5 segni che mostrano che hai le cimici dei letti in casa

  1. Macchie rosse pruriginose

In caso di irritazione della pelle o se si notano dei piccoli sfoghi rossi che causano prurito sul viso, sulle braccia, sulle gambe, sul petto o sulla schiena, questo è un segno rivelatore che si hanno le cimici dei letti.

Questi segni cutanei sono i morsi degli insetti che possono  infiammarsi. Se si tende a grattarsi allora si rischiano episodi di sanguinamento e di infezione.

Per una conferma della presenza di questi insetti è bene soffermarsi poi sul tipo di morso. Spesso si evidenziano in cluster, file rette e con linee a zig-zag.

In molti casi le persone non manifestano alcuna reazione fisica, malgrado la convivenza stretta con le cimici dei letti.

  1. Macchie di sangue o di color ruggine

È bene poi controllare l’eventuale presenza di macchie rosse sul letto o sui vestiti. Se si schiaccia un insetto, mentre o dopo che si nutre, allora lascerà una macchia di sangue.

In alcuni casi, le cimici lasciano delle tracce di colore più scuro, simile alla ruggine, si tratta della materia fecale degli insetti.

È bene esaminare non solo le lenzuola, ma anche i luoghi più difficili da raggiungere. Anche sulle pareti si possono trovare tracce di questi piccoli insetti.

  1. Odore di muffa

Tra i segni che avvertono che si hanno le cimici dei letti in casa, si segnala anche un caratteristico odore sgradevole.

Le cimici dei letti hanno delle ghiandole secretorie che rilasciano feromoni, che ricordano l’odore di muffa. Se la camera da letto odora di ammuffito o di cibo andato a male, si ha un motivo per cui preoccuparsi.

  1. Gusci di cimici dei letti

Questi insetti perdono la pelle quando crescono. Si possono così trovare i loro gusci di colore chiaro a forma di insetto.

Si consiglia quindi di ispezionare i cuscini del letto, le cuciture del materasso, sedie, divani, e tra i cuscini. È bene anche controllare i cassetti ed i vestiti.

  1. Macchie bianche sui mobili

La presenza delle cimici dei letti in casa è segnalata anche da delle macchie bianche sui mobili. Si tratta delle uova o dei gusci d’uovo delle cimici che hanno la forma di grani di riso. Il loro colore traslucido o bianco lucido è caratteristico.

La ricerca di queste tracce ad occhio nudo è difficile. Meglio adoperare una torcia elettrica ed una lente di ingrandimento.

Come eliminare in maniera definitiva le cimici da letto dalla tua casa

Per risolvere il problema si possono usare dei rimedi naturali, dei consigli pratici e degli insetticidi.

Con un approccio green è possibile debellare le cimici da letto con metodi naturali. Così si evitano le sostanze nocive presenti negli insetticidi quali i piretroidi e le piretrine.

Per eliminare questi ospiti molesti da casa è fondamentale la corretta igiene e pulizia di biancheria da letto e vestiti.

Si consiglia di lavare questi capi in lavatrice a temperatura superiore ai 55°C usando degli additivi battericidi ad hoc.

Si consiglia anche il trattamento con il freddo. Un ambiente freddo debella batteri ed insetti che tendono a morire in presenza di basse temperature.

Gli oggetti che non si possono lavare si possono mettere in freezer per almeno 12 ore. La cimice da letto è un insetto sensibile alle escursioni termiche, quindi non resiste se si usano riscaldamenti e climatizzatori.

Si consiglia anche di arieggiare al mattino la camera da letto, le lenzuola ed il materasso.

Come svelato dagli scienziati, per ragioni di igiene, è meglio non rifare il letto appena svegli, per liberarsi dagli acari e da altri insetti.

In particolare, per evitare che il materasso sia infestato dalle cimici si possono usare delle speciali fodere anti acari ed anti cimice.

Si tratta di una sorta di barriera che non fa entrare insetti e particelle più grandi di 2,6 micrometri.

Back to top button