Candele profumate fai da te da realizzare in pochi minuti

Advertisement
Advertisement

Un’idea originale e carina, ma anche economica ed ecologica per preparare delle candele profumate fai da te al gusto arancia o mandarino.

Dopotutto le candele sono un complemento d’arredo che non manca quasi mai in nessuna casa. Carine da vedere e anche profumate fanno letteralmente impazzire molte persone.

Candele profumate fai da te: pronte in due minuti

Fa freddo e la stagione è quella giusta. Immaginatevi una domenica casalinga, al caldo e con la giusta compagnia. Magari sul divano a guardare un bel film con un’accogliente atmosfera creata da una candela profumata. Meglio ancora se fatta da voi!

Candele profumate

Advertisement

E allora ecco per voi un’originale idea per fare delle candele profumate al gusto arancia e mandarino, due agrumi che in questo periodo tornano sulle nostre tavole.

Due frutti non solo da mangiare ma anche da riutilizzare in molti modi all’interno della nostra casa. Come profuma biancheria ad esempio, o come profumatori naturali (basterà mettere le bucce sui caloriferi caldi).

Oppure da lasciare in lavastoviglie per eliminare i cattivi odori. Ma noi in quest’articolo, abbiamo deciso di spiegarvi come impiegarle per realizzare delle belle candele profumate fai da te.

Advertisement

Si tratta di un’idea originale che si mette in pratica in pochissimi minuti, due per l’esattezza e che renderà la vostra casa profumata e accogliente.

INGREDIENTI:

  • Un’arancia, o un pompelmo o un mandarino
  • Olio vegetale ( mais, soia, oliva)
  • Un coltello
  • Olio essenziale agli agrumi
PROCEDIMENTO:

Prendete il frutto prescelto e incidete la buccia intorno, dividendola a metà evitando di rompere la polpa. Dovete tagliare come se segnaste la circonferenza del frutto.

Advertisement

A questo punto, infilate le dita nella fessura creata e staccate la buccia in modo che la parte del frutto dove si trova il picciolo rimanga intero. Se vi viene difficile potete aiutarvi anche con un cucchiaio.

Estraete la polpa mantenendo la buccia integra, è inoltre fondamentale evitare di staccare il picciolo centrale. Quando sarete riusciti ad avere la mezza scorza, dovrete riempirla d’olio (meno di metà) e aggiungere qualche goccia di olio essenziale.

Ricordatevi di bagnare il picciolo che avrà la funzione di stoppino. Se siete particolarmente abili potete anche decorarla, intagliandola e utilizzando l’altra metà come coperchio.

Non dimenticate di farci sapere nei commenti se ne avete realizzate e come sono venute.

Leggi anche:

Condividi: