Dopo la sua morte adotta le bambine della sua amica

Perché una promessa fatta con il cuore, va sempre mantenuta

Quando Elizabeth si è ammalata ha capito subito di avere le speranze di guarigione appese ad un lumicino. Ecco perché in punto di morte ha strappato una promessa a Laura, che ha adottato le bambine della sua amica, dopo che quest’ultima se n’era definitivamente andata.

Questa è la storia di una grande amicizia, iniziata tanti anni fa quando le sue protagoniste erano ancora molto piccole e non avevano avuto difficoltà a giurarsi di essere sempre pronte ad aiutarsi.

Dopo la sua morte Laura ha adottato le bambine della sua amica

Perché a 5 anni è facile pensare che la vita sia sempre facile e meravigliosa. Purtroppo la realtà è un’altra e un destino infame ha portato le due donne a scontrarsi con le difficoltà una volta diventate adulte.

La loro amicizia negli anni ha resistito a tutto, ma nulla ha potuto contro la malattia che alla fine si è portata via Elizabeth, che poco prima di morire ha pensato alle sue 4 bambine.

adottato le bambine della sua amica

Siamo ad agosto del 2014 ed Elizabeth scopre di avere un cancro al cervello al quarto stadio. Un cancro aggressivo e che secondo i medici è impossibile da sconfiggere.

Dopo la terribile notizia le preoccupazioni sono tantissime, ma una fra tutte impedisce ad Elizabeth di godersi il poco tempo che le rimane.

Essendo una mamma single, cosa ne sarà delle sue 4 figlie dopo che sarà morta? Ma ecco che la vita, nel momento dl bisogno decide di farti un regalo.

E per Elizabeth il regalo è la sua amica Laura, che si offre di accogliere le 4 bambine nella sua famiglia, quando lei se ne andrà.

Una nuova vita

E purtroppo è proprio quello che è accaduto. Nel 2015 Elizabeth si spegne e la sua amica Laura mantiene la promessa che le aveva strappato quando era ancora in vita.

Così, lei e suo marito aprono le porte della loro casa a Tara, Simona, Ella e Lily che andranno ad allietare le loro giornate insieme alle loro due figlie naturali, Grace ed Isabella.

Subito dopo il trasferimento a Buffalo, le difficoltà sono state tante e hanno riguardato principalmente il lato economico.

Ma la famiglia di Laura ha sempre potuto contare sul resto della comunità, che grazie ad una raccolta fondi ha donato loro più di 30 000 dollari che serviranno alla crescita delle 4 bambine, regolarmente adottate dai Ruffino.

“La loro mamma era la migliore e adesso è in Paradiso. Ma io ho promesso loro che sarò la migliore mamma che avranno sulla Terra”.
Leggi anche:
Back to top button