Uomo mangia un topo vivo in un ristorate cinese immergendolo nella salsa

Sono immagini forti e disgustose quelle che mostrano un uomo cinese che mangia un topo vivo immergendolo prima in una salsa. E’ stato il Daily Mail il primo a pubblicarle, mostrando al mondo quanto certe abitudini alimentari siano dure a morire in Cina.

Alcune pratiche sono terribilmente crudeli, tuttavia può essere consuetudine consumare roditori in Cina, nonostante sia assolutamente vietato dal governo.

Uomo mangia un topo vivo: le immagini shock

Un uomo asiatico è stato immortalato mentre mangiava un topo vivo. Prima di ingoiarlo, lo ha immerso in una salsa, nonostante la povera bestia si opponesse con tutte le sue forze.

Si tratta di un pasto disgustoso accompagnato da fette di pomodoro che sarebbe considerato una prelibatezza nella provincia cinese di Guadgong. Anche se è proibito dal governo, è possibile consumarlo in alcuni particolari ristoranti.

coronavirus

In riferimento ai tre topi, la pietanza è nota con il nome “I tre squittì”. Le bestioline prima di essere mangiate vive, vengono immerse in un’apposita salsa.

Il video in questione arriva dopo quelli che riprendono una ragazza che mangia un pipistrello, un altro animale che in Cina è proibito mangiare

Un’epidemia mortale

La nuova epidemia di coronavirus scoppiata nella città cinese di Wuhan il mese scorso, e responsabile della morte di centinaia di persone, ha causato la chiusura dei confini di molte città.

Le cause del virus che porta la polmonite non sono ancora chiaramente stabilite. Tuttavia gli scienziati ipotizzano che questa malattia possa avere origine dai serpenti o i pipistrelli. Nella tradizione cinese, questi animali notturni curerebbero malattie come la tosse, la malaria o la gonorrea.

Alcune conclusioni attribuiscono l’esistenza del nuovo coronavirus a questi animali notturni. Trasmesse dai media queste affermazioni si basano sulla genealogia del virus responsabile dell’epidemia che ha attraversato i confini cinesi.

Il coronavirus si trasmette da uomo a uomo e sta spaventando il mondo intero. Le vittime sono centinaia e i malati migliaia.

E’ ufficiale che abbia superato i confini cinesi, ci sono pazienti che lo hanno contratto in Francia, in Germania, e notizia di poche ore fa, anche in Italia.

Che al momento ha deciso di chiudere anche il traffico aereo dalla Cina. Nel frattempo l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) ha dichiarato un stato di emergenza sanitaria globale.

Nel frattempo, com’era prevedibile, si è scatenata una vera e propria psicosi, con le farmacie prese d’assalto e le loro scorte di mascherine praticamente finite.

Leggi anche:

Condividi: