Tariffario per clienti maleducati, la foto del proprietario di un bar è virale

Stufo del comportamento poco educato di alcuni clienti, Austin Simms prova a risolvere la situazione e modo suo

Il tariffario per clienti maleducati affisso fuori un bar è diventato virale in poche ore. Speriamo che il messaggio arrivi a destinazione.

Le buone maniere sono la base per sapersi confrontare con gli altri all’interno di una società civile. Sono anche i primi mattoncini di una buona educazione, perché è essenziale insegnare ai bambini fin dalla tenera età come ci si comporta.

Tariffario per clienti maleducati: l’idea simpatica del titolare del bar

Soprattutto perché il modo in cui ci comportiamo con gli altri riflette la nostra personalità e la nostra autostima. In effetti, si tratta sempre di trattare gli altri come vorremmo essere trattati.

Tuttavia, quando le persone hanno fretta o sono semplicemente preoccupate per qualcos’altro, dimenticano di essere cortesi. E il proprietario di un caffè ha trovato la soluzione definitiva per combattere questi comportamenti. La sua divertente iniziativa è stata addirittura trasmessa da un canale locale in Virginia.

Ogni comunicazione deve essere fatta con grande rispetto e cortesia. Alcune persone però dimenticano che tutte le persone sono uguali e che nessuna professione è degradante.

Si permettono quindi di trattare gli altri in malo modo. Senza pensare che forse il famoso detto “il cliente ha sempre ragione” non è per forza corretto e da prendere alla lettera.

Proprio per questo è necessario intraprendere alcune azioni contro queste persone. Scoprite la soluzione che questo giovane proprietario di un bar ha trovato!

tariffa per clienti maleducati

La nuova politica stabilita da Austin Simms

Austin Simms è il proprietario del Coffee Cups Coffee & Tea, con sede a Roanoke, in Virginia. Dopo aver notato che lui e i suoi dipendenti si trovavano di fronte a comportamenti degradanti e che molti dei suoi clienti avevano cattive maniere, ha deciso di risolvere il problema a modo suo.

Dopo aver riflettuto, ha trovato una soluzione: attuare una nuova politica dei prezzi.

Ha pensato di ripagare i consumatori maleducati con la loro stessa moneta: più si comporteranno male e più pagheranno.

Ha preparato un cartello e lo ha affisso fuori dal suo locale:

  • “Una tazza caffè”: 4,50 euro
  • “Un caffè, per favore”: 2,50 euro
  • “Buongiorno, un caffè per favore”: 1,50 euro

E nel giro di 24 ore la foto è diventata virale, il messaggio che voleva trasmettere è piaciuto ed è diventato memorabile.

La maggior parte delle persone lo ha sostenuto e hanno trovato l’idea straordinaria. E voi, cosa ne pensate? Ha fatto bene Austin Simms?

Un piccolo promemoria per alcune buone maniere da seguire

Per mantenere buoni rapporti con il prossimo e vivere in armonia, non dimenticate le buone maniere!

  • Guarda le persone negli occhi quando parli con loro
  • Dì “ciao” prima di iniziare una conversazione quando hai appena incontrato qualcuno
  • Quando chiedi qualcosa, non dimenticare di usare una cortesia e di ringraziare la persona in seguito
  • Se incontri una nuova persona, dille che sei felice di incontrarla
  • Durante una conversazione, ascolta gli altri e non interromperli
  • A tavola, non parlare con la bocca piena
  • Non utilizzare i dispositivi elettronici durante i pasti, sia con la famiglia che altrove
  • Quando esci o entri in un posto, tieni la porta per la persona che ti segue

Leggi anche:

Back to top button
Close
Close