Una donna sopravvissuta al cancro al seno risponde alle critiche che l’hanno travolta dopo aver pubblicato una foto in topless

Laura Owens è un grande esempio di coraggio: è una donna sopravvissuta al cancro al seno che ha affrontato una dura lotta

Laura Owens è una donna dal grande coraggio: è sopravvissuta al cancro al seno, affrontando con tenacia una dura battaglia.

La 38enne, che ha ricevuto la diagnosi di cancro al seno nel 2012, ha deciso di condividere la sua storia sul web, tra cui una foto in topless che ha attirato non poche critiche via social.

Ma di fronte a critiche e commenti cattivi, ha deciso di ribattere con convinzione.

La donna oggi non teme nulla, dopo essere riuscita a sconfiggere un nemico ostico ed aver affrontato un’esperienza intensa dal punto di vista emotivo.

Dopo la diagnosi di tumore, Laura Owens ha dovuto sottoporsi ad una mastectomia di entrambi i seni. In seguito, si è sottoposta ad una ricostruzione del seno e poi ad una seconda rimozione del seno.

Si tratta di operazioni che determinano una grande trasformazione fisica e delle grosse conseguenze psicologiche. Anche perché come donne si viene esposte agli sguardi indagatori degli altri.

Ma Laura ha sempre avuto il coraggio di alzare la testa e confrontarsi con i giudizi ed i commenti spiacevoli delle persone. Infatti la sua autostima è stata una buona alleata nella sua lunga battaglia personale.

Ma anche per lei, la rimozione del seno è stata un’esperienza difficile. Si tratta infatti di un cambiamento fisico che può causare dei danni profondi perché intacca la femminilità.

Laura da sopravvissuta al cancro al seno e da donna sicura di sé ha lanciato un forte messaggio, postando sul suo profilo social una sua foto in topless.

Laura Owens  tumore

 

Alcune informazioni generali sul tumore dall’incidenza più alta tra le donne di tutto il mondo

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità si stimano quasi 1,38 milioni nuove diagnosi ogni anno. Inoltre si contano in media 448.000 decessi per cancro al seno ogni anno.

Per questo motivo il mese di ottobre è riconosciuto in tutto il mondo come il mese dedicato alla prevenzione del cancro al seno. Lo scopo è quello di aumentare la sensibilizzazione e di informare sui rischi del cancro al seno: il tumore più comune tra le donne.

La formazione di cellule tumorali interessa il tessuto mammario. Le cellule tumorali sono formate da cellule sane dopo un cambiamento nel DNA o/e nell’RNA.

Il cancro al seno è dunque una malattia entropica perché è associato ad un aumento dell’entropia del corpo, che è incapace di correggere una simile anomalia.

In un articolo pubblicato su The World Journal of Clinical Oncology, si segnalano quali sono i fattori di rischio più alti per questo cancro. Si tratta di fattori quali: l’età, la storia personale e familiare, eventuali patologie del seno, la predisposizione genetica.

Secondo la Fondazione Maurer per l’educazione alla salute del seno, ci sarebbe un nesso causale tra l’estrogeno ed il rischio di cancro.

A causa della sua naturale divisione cellulare, le donne con un alto numero di estrogeni sono più esposte al cancro al seno. Più le cellule si dividono, più è probabile che siano anormali o cancerose.

Laura Owens: una donna dal grande coraggio sopravvissuta al cancro

La battaglia di Laura ha avuto inizio nel 2012, quando ha scoperto di avere un cancro al seno.

Si è sottoposta subito alla prima mastectomia del seno destro, che ha poi ricostruito nello stesso anno. Due anni dopo, ha subito gli stessi due interventi per il seno sinistro. Così prima si è sottoposta a mastectomia poi alla chirurgia ricostruttiva.

Dopo i suoi interventi sul secondo seno, ha iniziato a sentire dolore acuto al braccio sinistro e la pelle è diventata giallastra. Dopo 4 anni di sofferenza, Laura ha deciso di togliere le protesi. Si è sottoposta al terzo ed ultimo intervento chirurgico.

Laura Owens

 

La sua risposta alle critiche ed ai commenti dopo la pubblicazione della sua foto in topless

Il 19 dicembre 2018, la donna sopravvissuta al cancro al seno ha deciso di pubblicare una foto in topless su Facebook. Una sorta di testimonianza della sua lotta e di come si sentiva con un nuovo aspetto.

Sotto la sua foto ha commentato che il cancro l’ha fatta crescere. Inoltre ha aggiunto che non ha più bisogno di alcun artificio per sentirsi bella.

Questo un suo messaggio social ha ricevuto tanti commenti di cattivo gusto, a cui Laura ha risposto:

“Se non avessi passato tutte queste prove e fossi ancora la stessa persona che ero 10 anni fa, le loro osservazioni mi avrebbero sicuramente fatto cadere. Ma sono cambiata”.

La giovane donna racconta che ha modificato il suo stile di vita, e questo le permette di essere una donna forte di oggi.

Laura, continua oggi a lavorare in noti locali notturni, ed è un’insegnante di yoga. Da sopravvissuta al cancro al seno dice che la sua vita è diventata molto più semplice e che ora sa apprezzare i veri valori.

Da sopravvissuta al cancro al seno, dopo le critiche che ha ricevuto la foto in topless, sui social scrive:

“Ho rughe, cicatrici e nessun seno. Ma sono anche femminile e piena di vita. Sono una donna forte, non un oggetto se..suale. Se non riesci a vederlo, così sia. È la mia ora di gloria”.

 

Back to top button