Soffocamento bambini: attenzione all’uva. La storia di Olivia

La madre di Olivia vuole mettere in guardia tutti i genitori su un alimento pericoloso e particolarmente subdolo, l’uva, che è una delle principali cause del soffocamento nei bambini.

La paura più grande di ogni genitore è che accada qualcosa al proprio figlio, che sia una malattia o un incidente poco cambia. Il solo pensiero di quest’eventualità toglie il fiato.

Soffocamento bambini: mai sottovalutare l’uva

Una madre inglese, Laura Lou Chambers, di Nottingham, qualche giorno fa ha scampato una catastrofe che avrebbe distrutto la sua famiglia per sempre.

Passato lo spavento e tornata lucida, ha deciso di mettere in guardia più genitori possibile, con un post su Facebook.

Ecco che cosa è successo.

La donna stava pulendo casa e poco prima di passare l’aspirapolvere, decide di far mangiare i suoi due figli.

Prima di passare al piano di sopra, serve loro un grappolo d’uva.

I bambini la seguono continuando a mangiare e lei continua nelle sue pulizie, ma è solo dopo aver spento l’aspirapolvere che si rende conto che sua figlia sta morendo.

La bambina stava soffocando a causa di un acino d’uva intrappolato nella sua gola.

“Stavo aspirando e quando ho finito ho capito subito cosa stava succedendo.

Pericolo

Sono corsa da lei, non riusciva a respirare a causa di un acino d’uva che era bloccato in gola”, scrive Laura nel suo post.

La donna continua scrivendo che solitamente taglia sempre l’uva prima di darla ai suoi figli.

Questa volta però non aveva tempo e ha ingenuamente pensato che la sua bambina di quasi 5 anni sarebbe stata in grado di mangiarla intera.

Laura era nel panico più totale e Olivia aveva ormai le labbra viola

Lo spettacolo che si è trovata davanti è stato terribile e ci vorrà del tempo prima che se ne dimentichi.

Olivia aveva le mani nel collo e le labbra le erano diventate blu, l’altro figlio nel frattempo non riusciva a smettere di piangere.

Con il panico che le stringeva lo stomaco, Laura racconta di aver girato Olivia e di averla colpita, forte, fra le scapole.

Non ha funzionato, e la bambina continuava a fissarla, ormai quasi senza sensi.

Fortunatamente il marito di Laura è riuscito a mantenere i nervi saldi ed ha eseguito una manovra di Heimlich con i fiocchi.

L’acino d’uva è finalmente uscito dalla gola di Olivia ed è volato dall’altra parte della stanza.

“Per favore, questo è un avvertimento per tutti i genitori.

La mia vita è quasi cambiata per sempre a causa di una mia disattenzione”. Continua Laura su Facebook.

I dati della Stanford Children’s Healt

Secondo l’organizzazione Stanford Children’s Health, gli infortuni sono la principale causa di morte tra bambini e giovani adulti.

Di questi, l’ostruzione delle vie aeree è la principale causa di morte correlata a lesioni accidentali nei bambini di età inferiore a un anno.

Fortunatamente questa è una storia a lieto fine, che però ci fa capire quanto possa essere importante non perdere mai di vista i nostri figli.

Leggi anche:

Back to top button