Quattro posizioni yoga da praticare prima di andare a dormire

Lo yoga è una disciplina del corpo e della mente che include un'ampia varietà di esercizi e tecniche.

Se hai difficoltà a dormire, sappi che non sei l’unico. Sono molte le persone in tutto il mondo che trascorrono una buona parte della notte a rigirarsi continuamente, con la speranza di addormentarsi. Conoscere queste 4 posizioni yoga da praticare prima di dormire, potrebbe esserti molto utile, per favorire un buon sonno ristoratore.

Un’insonnia ripetuta può portare a diversi problemi, anche piuttosto gravi. Stanchezza, abuso di caffeina e zucchero e anche depressione.

4 posizioni yoga da praticare prima di dormire

Le posizioni che troverai di seguito sono molto facili da mettere in pratica, anche se non hai mai praticato yoga. Fare questi esercizi prima di andare a letto, ti aiuterà a rilassare il tuo corpo in pochissimo tempo.

Si consiglia di non rimanere fermi nella stessa postura per molto tempo, soprattutto se è la prima volta che fai questi movimenti.

In realtà, un minuto è più che sufficiente. In seguito, potrai esercitarti per prolungare i tempi, anche di 5 minuti o più.

BALASANA, LA POSIZIONE DEL BAMBINO

Balasana-

Come puoi vedere nella foto, questa posa rilassa il sistema nervoso, la schiena, le spalle, la pancia e la mente.
Ma non è adatta a tutti, specialmente per coloro che hanno problemi al ginocchio.

Se da dietro non riesci a toccare i talloni, posiziona sotto i glutei una coperta piegata. Ti aiuterà a sollevare la parte posteriore del bacino.

Imposta un allarme per definire il tempo in cui rimarrai in questa posizione, poi allunga le braccia davanti a te o tienile rilassate al tuo fianco. Respira profondamente.

SUPTA BADDHA KONASANA, LA POSIZIONE DEL CALZOLAIO

Supta Baddha Konasana

Come indica l’immagine, questa postura consiste nello sdraiarsi sulla schiena, allungando le ginocchia a forma di farfalla. Inizia ad oscillare delicatamente da un lato all’altro.

E’ un’ottima tecnica per allungare i muscoli lombari dopo una lunga giornata stressante. Lascia che gambe e piedi si rilassino completamente vicino al suolo. Allo stesso tempo, lascia che anche le tue spalle si rilassino. E, naturalmente, respira profondamente soprattutto verso il basso ventre.

SUPTA MATSYENDRASANA, LA POSIZIONE DISTESA DI MATSYENDRA

Supta-Matsyendrasana

Sdraiato sulla schiena, lascia le gambe piegate sul lato destro. Puoi stabilizzarti tenendo la coscia sinistra con la mano destra. Allo stesso tempo, tendi il braccio sinistro a sinistra e gira delicatamente la testa a sinistra.

Puoi tenere la testa in alto e a destra, se è scomodo. Quindi respira e ripeti la posizione sull’altro lato.

MATSYASANA, LA POSIZIONE DEL PESCE

Matsyasana-

Questa postura consiste nello sdraiarsi sulla schiena con le ginocchia piegate e la pianta dei piedi appoggiata sul pavimento. Solleva i fianchi e posiziona le mani leggermente sotto i glutei, i palmi verso il basso.

Piega i gomiti e premi con forza gli avambracci per sollevare la testa e la parte superiore del corpo, ottenendo una curva sulla colonna vertebrale. Estendi entrambe le gambe direttamente sul tappetino di fronte a te e rimani in posa respirando profondamente

Leggi anche:

Back to top button