L’olio di cocco è un dentifricio naturale: sbianca i denti e rimuove la placca

Ecologico e naturale, cosa volere di più?

L’olio di cocco è un dentifricio naturale in grado di rimuovere la placca, di sbiancare i denti, di sfiammare le gengive e di disinfettare la bocca.

Essendo completamente naturale non contiene floruro di sodio, solfati e nemmeno derivati del petrolio. Come se già non bastassero queste ottime qualità, è anche ecologico e questo è un fattore da non sottovalutare.

dentifricio naturale a base di olio di cocco

L’olio di cocco è un dentifricio naturale, ma ha anche altre proprietà?

La risposta è sì. Il mondo della scienza è convinto che questo prodotto apporti al corpo umano numerosi ed eccellenti benefici anche al di fuori dell’igiene orale. Vediamone qualcuno:

  • Mantiene la pelle sana e giovane
  • Promuove la salute del cuore
  • Rigenera il cervello nell’Alzheimer
  • E’ capace di debellare la Candida Albicans
  • Rafforza il sistema immunitario
  • Annienta tutti i microbi, dai virus ai batteri
  • E’ un ottimo carburante per il corpo
  • Sostiene il funzionamento della tiroide

Come usarlo per l’igiene orale?

Vi abbiamo già anticipato che l’olio di cocco è un dentifricio naturale dalle eccellenti proprietà. Infatti dalle prime applicazioni rende i denti più bianchi, riduce i sanguinamenti gengivali e anche altri problemi della bocca.

Secondo gli esperti le proprietà dell’olio di cocco sono favorite dalla grande quantità di acidi grassi che contiene, che favoriscono la rigenerazione dei tessuti.

I metodi principali per usarlo al livello orale sono due. Eccoli:

OIL PULLING

Si tratta di un’antichissima tecnica della medicina Ayurvedica che si occupa di promuovere la salute orale. Secondo alcuni studi è ancora più efficace del filo interdentale, inoltre pare che sbianchi anche i denti in maniera piuttosto efficace.

Prende anche il nome di gandusha e prevede una procedura non troppo semplice: bisogna sciacquarsi la bocca con un cucchiaino di olio di cocco per almeno 20 minuti di seguito.

In questo arco di tempo, l’olio di cocco eliminerà i batteri e le tossine della bocca. Gli esperti consigliano di farlo la mattina appena svegli per almeno 30 giorni consecutivi. Ricordatevi di sputare l’olio di cocco in un sacchetto o nel bidone.

Non è consigliabile farlo nel lavandino, primo perché l’olio di cocco tende a solidificarsi, secondo perché al termine della procedura risulterà carico di batteri.

NORMALE LAVAGGIO 

Usare un po’ di olio di cocco, da mettere sullo spazzolino, invece del classico dentifricio commerciale. Ricordarsi di spazzolare i denti, le gengive e anche la lingua.

Le proprietà antivirali e antibatteriche dell’olio di cocco, disinfetteranno la bocca, profumeranno l’alito e sbiancheranno anche i denti.

Leggi anche:

Back to top button
Close
Close