Lipari. Una 22enne muore in ospedale e la sua famiglia per protesta occupa l’ingresso del nosocomio per giorni

Una 22enne muore in ospedale facendo nascere il sospetto di malasanità. Spetterà ad un'indagine avviata dalla Procura di Barcellona Pozzo di Gotto fare chiarezza sul decesso di Lorenza Famularo

Un ennesimo caso di sospetta malasanità si è verificato sull’Isola di Lipari dove una 22enne muore in ospedale, dopo la negligenza da parte del personale medico, che non le ha prestato le dovute attenzioni.

A quanto parte non si tratta di una diagnosi medica sbagliata ma di superficialità.

L’odissea di Lorenza Famularo, receptionist in una struttura alberghiera di Lipari, è iniziata quando la 22enne avverte dei forti dolori all’addome ed al collo, inoltre faceva fatica a respirare.

La giovane si reca al pronto soccorso, da dove sarebbe però stata rimandata subito a casa. Non una sola volta ma diverse volte.

Nella notte tra il 22 e il 23 agosto, Lorenza si reca nuovamente al nosocomio di Lipari. In questa circostanza le danno solo degli antidolorifici. La 22enne in seguito è morta.

La Procura di Barcellona Pozzo di Gotto ha subito aperto un’indagine. Gli inquirenti vogliono capire cosa sia accaduto alla giovane donna.

Ma mentre il Ministero aveva inviato presso l’ospedale gli ispettori, andava in scena la protesta di parenti e di cittadini. Per giorni i cittadini hanno protestato creando un clima di tensioni.

Dopo la triste notizia della morte della 22enne si sono scatenate delle decise proteste da parte dei suoi familiari che hanno occupato l’ospedale.

Anche i cittadini si sono uniti al loro cordoglio ed al grido di protesta. La scomparsa improvvisa ed inspiegabile di Lorenza Famularo ha fatto sorgere il sospetto di malasanità.

In prima fila, a portare avanti la protesta si è schierato il fidanzato della 22enne scomparsa, Antonio Marino, che dopo il funerale ha occupato l’ospedale di Lipari. Si sono uniti a lui tanti amici e parenti.

Una 22enne muore in ospedale

Una 22enne muore in ospedale e si sospetta che si tratti di malasanità

Le proteste si sono verificate non solo davanti l’ingresso dell’ospedale. Infatti alcune dimostrazioni si sono registrate anche nel porto di Sottomonastero. Qui i manifestanti hanno ostacolato l’imbarco dei passeggeri sugli aliscafi.

Con questo atto simbolico hanno voluto far sentire la loro voce che chiede solo che si faccia giustizia e che si scopra tutta la verità sulla morte della giovane.

La madre di Lorenza chiedendo che si faccia chiarezza e si scopra la verità si è lasciata andare ad uno sfogo ai microfoni di TgCom24:

“È morta soffrendo”.

L’inchiesta avviata dovrà appurare se siano state seguite tutte le procedure mediche in modo corretto, prima che la giovane venisse indirizzata alla guardia medica.

Fonti locali riferiscono che l’ospedale avrebbe già sospeso l’infermiere di turno presente quando la 22enne si è recata presso il nosocomio. Da anni ormai il tema della sanità è un problema a Lipari.

Il segretario della Fials (Federazione Italiana Autonomie Locali e Sanità) ha ribadito che “l’ospedale di Lipari soffre da anni i tagli di servizi e reparti”.

Ma non solo in Italia si registrano casi di negligenza medica e malasanità come testimonia la vicenda di una madre che muore dopo una diagnosi errata di Coronavirus.

Back to top button