I danni della sigaretta elettronica: ecco cosa è successo a Maddie

Già da diversi anni la gente si è chiesta quale possano essere i danni della sigaretta elettronica, un dispositivo reso popolare come alternativa alle sigarette a combustione. Molti ritengono che queste sigarette siano migliori per la salute.

Tuttavia, alcuni avvertono che ciò potrebbe non essere del tutto vero. La storia di Maddie Nelson, ne è la dimostrazione.

I danni della sigaretta elettronica

Maddie Nelson, una ragazza di 18 anni degli Stati Uniti, era solita “svapare” questi tipi di sigarette.

Da un po’ di tempo però, i suoi familiari riferiscono che a causa loro è ora in coma indotto dopo aver subito una grave infezione polmonare.

Maddie ha svapato ogni giorni, ininterrottamente per tre anni.

Era anche diventata famosa sui social per aver mostrato alcuni trucchi che sapeva fare con il vapore inalato.

Dopo il ricovero i medici hanno riferito che i polmoni della ragazza erano pieni di glicerina, un liquido contenuto nelle sigarette elettroniche.

Maddie Nelson

La diagnosi è stata: polmonite eosinofila acuta.

Una malattia derivata dall’eccessivo accumulo di globuli bianchi nei polmoni, a causa dell’infiammazione dei polmoni.

I sintomi che Maddie avvertiva comprendevano:

  • forti dolori alla schiena
  • vomito
  • febbre alta

Il ricovero ospedaliero

La decisione dei medici è stata unanime: Maddie si trova adesso nell’unità di terapia intensiva dove è stata sottoposta al coma indotto.

La notte usa un respiratore artificiale, che l’aiuta a respirare meglio.

Ma le cure sono costose e la famiglia per far fronte al trattamento, ha aperto una pagina su GoFoundMe, un portale in cui tutti possono contribuire ad aiutarla a uscire dalla sua situazione.

Nella pagina dedicata a Maddie ci sono scritte queste parole:

“Se il tuo medico sospetta che la causa della tua condizione sia lo svapo, presta attenzione a tutti gli altri presunti rimedi alternativi”.

I danni della sigaretta elettronica, già conta dei numeri impressionanti.

Sigaretta elettronica

Il Center for Disease Control and Prevention ha rilevato 193 casi di pazienti con sintomi simili a quelli di Maddie.

Ma non in tutti i casi, i medici hanno confermato che la causa siano le sigarette elettroniche.

Speriamo che Maddie si riprenda presto.

Nel frattempo condividiamo la sua storia per avvertire chi le usa, sul possibile pericolo delle sigarette elettroniche.

Attualmente, non è assolutamente detto che i danni della sigaretta elettronica siano inesistenti.

Leggi anche:

Back to top button