Crede che sua figlia voglia fare un gioco, poi scopre la verità

La storia di una mamma che crede che sua figlia abbia voglia di fare un nuovo gioco, ma quando scopre la verità le vengono i brividi.

Quando la bambina è salita sul water, la mamma ha creduto che volesse giocare, ma quando ha scoperto il motivo, le si è spezzato il cuore.

Crede che sua figlia voglia fare un gioco, poi scopre la verità

 

Inizialmente Stacy Feeley, vedendo sua figlia salire sul water dopo che le aveva chiesto di accompagnarla in bagno, ha pensato che la bambina volesse fare un nuovo gioco.

La spiegazione della piccola l’ ha invece scossa nel profondo.

Sul suo profilo Facebook, Stacy racconta questa sua esperienza in qualche modo drammatica. La bambina aveva appreso a scuola, quello che stava facendo in quel momento.

Ai bambini è stato insegnato a reagire alle possibili situazioni di pericolo e come mettersi al sicuro.

La bambina, insieme ai suoi compagni, ha imparato che salire sul wc, può essere utile a difenderla da potenziali aggressori.

Le porte dei bagni pubblici, hanno solitamente uno spazio che lascia vedere i piedi dall’esterno.

In caso ci si trovi nella situazione di doversi nascondere in questi luoghi, salire sul wc evita che un eventuale aggressore veda i piedi esternamente e ci scopra.

Nuovo gioco

Stacey ha pubblicato la foto della bambina sul suo profilo, a seguito della sparatoria avvenuta ad Orlando in un Nightclub, il Pulse.

Il suo post dopo poco tempo, è diventato virale ed ha raggiunto migliaia di persone e consensi.

“Avevo deciso di scattare questa foto inizialmente, perché trovavo la situazione divertente. Volevo inviarla a mio marito per mostrargli la nostra bimba di 3 anni in quello che credevo fosse un nuovo gioco.

Ma quando mia figlia mi ha spiegato il motivo di quel “gioco bizzarro”, mi si è spezzato il cuore.

Pubblicato da Stacey Wehrman Feeley su Martedì 28 luglio 2015

Mi ha raccontato che a scuola le maestre stavano insegnando a lei e ai suoi amici, a proteggersi e a reagire in caso di pericolo.

In quel momento mi è stato chiaro in tutta la sua potenza e drammaticità, il pensiero che la mia bambina di 3 anni, non vive in un mondo sicuro.

Uomini di potere, esponenti politici, guardatela.

Potrebbe essere vostra figlia, vostra nipote … è comunque la generazione del futuro e la sua vita, come quella di tutti gli altri bambini, dipende dalle vostre decisioni.

Ecco il commento che correda la foto:

I took this picture because initially I thought it was funny. I was going to send it to my husband to show what our…

Pubblicato da Stacey Wehrman Feeley su Mercoledì 15 giugno 2016

Questi bambini di 3 anni possono ritrovarsi in situazioni che li costringano a nascondersi in bagno.

Cosa può essere più difficile per loro? Restare zitti senza quasi respirare per lungo tempo, oppure mantenere l’equilibrio senza cadere?

Hanno solo 3 anni …. ”

Per un attimo, chiunque abbia letto questo post, si è immedesimato nelle parole di Stacy. Ognuno ha pensato ai propri figli, ai propri nipotini, ai bambini di tutto il mondo e al loro futuro così incerto.

E allora le parole di Stacy diventano le parole di tutti, le nostre parole :

“Uomini di potere, esponenti politici … guardate i bambini, guardateli tutti, da voi dipendono queste vite, il loro e il nostro futuro.”

Guardiamo questa bambina e i bambini di tutto il mondo. Guardiamoli tutti. Guardiamoli per le strade, nelle scuole, nel cortile di un palazzo, ai semafori seduti… ovunque ne vediate, guardateli.

La loro vita dipende anche da noi, dal nostro senso di responsabilità e di giustizia, dalla nostra generosità e dal rispetto che meritano.

Un articolo che crediamo sia importante condividere per l’importanza dei messaggi che contiene.

Leggi anche:

Back to top button
Close
Close